Città di Firenze
Home > Webzine > Agroecologia, a Firenze arriva il corso per contadini sostenibili
mercoledì 21 febbraio 2024

Agroecologia, a Firenze arriva il corso per contadini sostenibili

18-04-2023

Dai fondamenti dell’agro-ecologia fino a scambi e conversazioni sulle nuove pratiche agricole, passando per la trasformazione delle farine: questo e molto altro sarà trattato in “Fondamenti e pratiche dell’agro-ecologia contadina” il corso organizzato dall’associazione Centro Studi per la nuova agricoltura contadina che si svolgerà tra Firenze e Fiesole dal 30 settembre al 5 ottobre 2023, rivolto a studenti, contadini o aspiranti tali che vogliano avvicinarsi alla coltivazione con una approccio green. Le prime giornate introduttive sono aperte a tutti e si svolgeranno a Palazzo Pucci a Firenze, mentre la partecipazione è limitata a 20 partecipanti per le giornate in campo che si svolgeranno a Fiesole presso i poderi locali nell’area di Ontignano-Fiesole (via di Paterno 2, Ontignano). Per le iscrizioni scrivere a: nuovagricolturacontadina@gmail.com

Cinque giornate di studio tra teoria e pratica,  dedicate a un modello agricolo resiliente e sostenibile che è alla continua ricerca di soluzioni che mettano al centro natura. “Perchè la transizione ecologica, sia materiale che culturale, comincia anche con l'aumento dei contadini ecologici. Questa espressione comprende tutte le forme di coltivazione che non dipendono dall'industria e non usano mezzi inquinanti, ma operano bonificando la terra  come biodinamica, biologica, naturale, perma-cultura, sinergica, sintropica" - racconta Giannozzo Pucci, membro dell’associazione, direttore della Libreria Editrice Fiorentina e fondatore dei Quaderni d’Ontignano.

Durante il corso verranno fornite nozioni teoriche e pratiche sull’applicazione dell’agro-ecologia contadina, sui cicli principali del suolo come ecosistema, sulle colture associate, sulla diagnosi ecologica di un pezzo di terra e sulla la rigenerazione dei suoli. Inoltre le giornate di studio sono un’occasione per scoprire una visione diversa dell’agricoltura, una storia sociale dei contadini non comune e un modo di leggere i significati della presenza delle piante spontanee nei terreni coltivati, come la fitopatologia, capace di descrivere le risposte della natura alle nostre azioni, nonché le indicazioni che la natura stessa fornisce agli uomini per potenziarne la fecondità.

Il corso si rivolge a studenti, contadini professionisti o amatoriali, a chi già coltiva in modo biologico, biodinamico, naturale, in permacultura o a chi vorrebbe iniziare e a tutti i cittadini che hanno a cuore la propria terra e il cibo che produce.

IL PROGRAMMA

Si parlerà di storia dell'agricoltura, avvento, pratica e i fondamentali dell'agroecologia contadina oltre a una tavola rotonda sulle esperienze in fattorie dell'agroecologia contadina e riappropriazione e innovazione dei saperi e delle pratiche agricole. Moderatore della tavola rotonda sarà Francesca della Giovampaola del Bosco di Ogigia, i partecipanti saranno Nicolas Supiot con un panel sulla fattoria familiare brettone in agro-ecologia e semi contadini policoltura, allevamenti, trasformazione in farine, pane, olio e carne in vendita diretta; il genetista Salvatore Ceccarelli che parlerà di miglioramento genetico evolutivo nella nuova agricoltura contadina e le esperienze italiane; Giovanni Cerrano, su una fattoria panificatrice in agro-ecologia contadina in Toscana; Carlo Triarico, presidente dell’associazione biodinamica con la biodinamica per l’agro-ecologia contadina; Fabio Pinzi e Eva Eisenreich sulla permacultura, l’agricoltura organica rigenerativa e sintropica per la nuova agricoltura contadina; Ran (rete dell’agricoltura naturale) con l’agricoltura della Rivoluzione del filo di Paglia e infine Lorenzo Venturini, presidente del Collegio dei Periti Agrari delle province riunite di Firenze, Siena, Arezzo.

La parte pratica si svolgerà  in aziende agricole della val di Sambre e nella campagna de Le Sieci, in cui sarà possibile vedere degli esempi di agroecologia presso i poderi locali del Centro studi per la nuova agricoltura contadina. Approfondire le pratiche e gli approcci all'agroecologia e scoprire alcuni strumenti di rigenerazione dei suoli con scambi e conversazioni sulla pratica dell'agroecologia contadina. A guidare le giornate saranno Silvia Perez-Vitoria, premio Nonino 2009 col libro “Il Ritorno dei Contadini”; Lilian Ceballos dottore in biologia dell'evoluzione; Miguel Neau ecologo e botanico; Nicolas Supiot agro-ecologo contadino e fornaio.

GLI ORGANIZZATORI

Il corso è organizzato dall’associazione Centro studi per la nuova agricoltura contadina, nata dopo la pubblicazione del volume dell’Ecologist italiano del 2022 intitolato alla Nuova Agricoltura Contadina come un movimento comunitario di persone che fa della moltiplicazione delle conoscenze pratiche, delle ricerche attive e degli studi sul territorio per parti di bacini imbriferi definibili come eco-distretti, un’attività di aumento delle competenze della politica in direzione del bene comune. L'associazione promuove tutte le forme di coltivazione che non dipendono dall'industria e non usano mezzi inquinanti, ma operano bonificando la terra (biodinamica, biologica, naturale, perma-cultura, sinergica, sintropica ecc.) e che comincia la sua attività proprio con le cinque giornate di studio dedicate ai Fondamenti e alle Pratiche dell'agro-ecologia contadina.

INFO E PRENOTAZIONI

Scrivere a: nuovagricolturacontadina@gmail.com o telefonare allo 055214117 dal lunedì al venerdì fra le 9 e le 13 oppure al 3335342755 a qualsiasi ora fino alle 22. Per le prime due giornate costo 200€. Per studenti e contadini 100€. Luogo: Palazzo Pucci - Firenze. Costo giornaliero per le lezioni a numero chiuso di 20 persone nei poderi: € 100,00. Pasti esclusi. Il corso si terrà se verrà raggiunto un numero adeguato di iscrizioni.