Home > Webzine > Informagiovani: l'identità digitale ai tempi dei Social Network
martedì 12 novembre 2019

Informagiovani: l'identità digitale ai tempi dei Social Network

03-05-2016
Nel 1991 un'invenzione cambia il mondo: il World Wide Web. Il WWW in brevissimo tempo grazie alla sua semplicità, velocità ed ai suoi spazi senza confini, ha conquistato tutti i settori della società. La prima ad essere travolta da questa "onda" di innovazione è stata la filiera produttiva, poi è toccato ai trasporti, alle amministrazioni ed alle abitudini delle singole persone.
La linea di demarcazione che inizialmente divideva il mondo reale da quello informatico si è via via assottigliata, tanto che oggi, questi due universi, apparentemente così diversi, sono diventati insindibili. Lo spazio fisico, ovvero quello che circonda ogni essere vivente, è stato affiancato da quello digitale che con le sue regole e tendenze ha condizionato la quotidianità ed annientato i confini spazio temporali, per far nascere un nuovo tipo di identità sociale: l'account.
Per accedere a questo universo di potenzialità bastano pochi e semplici passi: avere una connessione internet, una casella email ed un profilo unico e riconoscibile, corredato di fotografia.

Essere online significa avere libero accesso a molte informazioni, essere aggiornato in tempo reale su eventi e notizie di portata mondiale o locale, incontrare vecchi amici e fare nuove conoscenze, ma soprattutto condividere le proprie idee con gli altri. "C'era una volta il diario segreto", quell'amico silenzioso a cui ogni sera, prima di andare a dormire, confidavamo i nostri più intimi pensieri ed oggi ci sono i Social Network. Messe da parte carta, penna e le chiacchierate in compagnia degli amici, ora per essere ascoltati in qualsiasi angolo del globo bastano click ed hashtag.

Non dobbiamo però dimenticare che la nostra identità, fisica e/o virtuale, deve essere salvaguardata dai pericoli esterni. Entrando a far parte del web, ogni individuo viene "schedato" sia attraverso una serie di parametri quali il sesso, la Città di provenienza, l'indirizzo email, che in base a gusti ed opinioni che noi stessi quotidianamente rendiamo noti, condividendo link, facendo ricerche. Per confutare quanto stiamo dicendo basta scrivere su un qualsiasi motore di ricerca il proprio nome e cognome e consultare le informazioni che il web ha "registrato" su di voi, le foto, gli stati d'animo, le pubblicazioni ecc... Insomma, la rete parla di noi delle cose che ci riguardano da vicino e non, e proprio per questa sua peculiarità viene interrogata da agenzie pubblicitarie, datori di lavoro ma soprattutto da quanti si occupano della selezione del personale che "spiano" e controllano i candidati per selezionare i profili più idonei alla ricerca in atto.

Per dare una prima buona impressione occorre dunque fare un buon uso delle piattaforme virtuali; ecco una serie di consigli per migliorare la vostra identità digitale:

1. proteggere i propri dati sensibili, modificando le impostazioni specifiche in merito alla privacy oppure scegliendo le persone con cui condividere i 'post';
2. nascondere scatti o frasi pubblicati da altri utenti e che potrebbero dare un'impressione sbagliata di noi;
3. far conoscere alla rete i nostri progressi professionali e formativi, aggiornando continuamente la propria “biografia online” con i traguardi più significativi;
4. mantenere una posizione neutrale in ambito politico e religioso;
5. selezionare accuratamente le proprie amicizie per evitare di incorrere in false identità;
6. disabilitare l'accesso automatico ai Social Network dal browser del proprio computer, per essere certi che chi dovesse disporne non possa entrare indisturbato nei nostri profili, visionandone i contenuti;
7. chiudere gli account non più utilizzati per rimuovere i vostri dati sensibili;
8. condividere quello che vi succede, ma senza scendere troppo nei particolari soprattutto per ciò che riguarda la vostra intimità;
9. entrare a far parte di gruppi d'interesse per far conoscere i propri sogni ed i propri interessi.

La rete, come ogni bella invenzione, ha i suoi pro ed i suoi contro; non si tratta di un 'demone' ma di un potente strumento di comunicazione che se ben utilizzato, riserva ai propri utenti moltissime potenzialità gratuite, come pubblicizzare prodotti, creatività e capacità.
I consigli che abbiamo deciso di darvi, sono spendibili soprattutto in ambito lavorativo e finalizzati a rendere il vostro account più sicuro ed appetibile per i vostri attuali o futuri datori di lavoro, ma anche per guadagnare stima e popolarità negli utenti che come voi, navigano in rete.