Home > Webzine > Domenica 28 marzo al Puccini la rassegna la “Pace dei bambini”
giovedì 14 novembre 2019

Domenica 28 marzo al Puccini la rassegna la “Pace dei bambini”

27-03-2010
Domenica 28 marzo il Teatro Puccini di Firenze ospiterà la rassegna la “Pace dei bambini”, evento internazionale promosso dall'associazione Piccolo Coro Melograno di Firenze, in collaborazione con il ‘Centro Studi internazionali Giorgio La Pira’. L’iniziativa è giunta alla sua quinta edizione ed ha il patrocinio di Regione Toscana, Provincia e Comune di Firenze. Madrina e presentatrice dell’evento, che si aprirà con l’esecuzione dell’inno d’Italia cantato dai sessanta bambini del Piccolo Coro, sarà l’attrice fiorentina Daniela Morozzi, resa nota dalla fiction televisiva “Distretto di Polizia” ma, in realtà, protagonista da molti anni del teatro d’improvvisazione italiano. «L’obiettivo – ha spiegato Mario Piccioli, presidente dell'associazione – è quello di raccogliere sullo stesso palco e di fare esibire bambini provenienti dalle diverse comunità etniche, culturali e religiose attive nel territorio fiorentino. E’ un’occasione per ascoltare le canzoni della tradizione araba, assieme ai balli di Sri Lanka o alle canzoni popolari cinesi, e per fare vivere a tutti i bambini un momento di integrazione, di colori, di festa». «I bambini ed i ragazzi di origine straniera sono oggi in Italia sono poco meno di 900 mila – ha ricordato l’assessore all’educazione – di questi 520 mila sono nati nel nostro Paese, parlano l’italiano, frequentano le nostre scuole. Condividono con i bambini e i ragazzi della loro età, italiani per nascita, gli impegni, i desideri, i problemi, i sogni, le mode e le inquietudini di una cittadinanza e di una identità in formazione, affidata per la sua piena riuscita agli adulti di oggi». «Sono bambini e ragazzi – ha aggiunto l’assessore – che, in molti casi non conoscono la lingua del paese di origine: la loro inflessione dialettale è fiorentina a Firenze, veneta in Veneto, siciliana in Sicilia. Per loro l’Italia, dove sono nati e cresciuti, è l’unico Paese nel quale possano davvero identificarsi,a condizione che non ne siano tenuti ai margini. Per questo quella di domenica non sarà solo una festa ma anche una’occasione come questa un’occasione di dialogo e di scambio di saperi, ricordi ed emozioni tra i bambini e i loro genitori». «Firenze – ha commentato il presidente della commissione cultura, pubblica istruzione e sport - è una città che accoglie e vogliamo continuare a costruire nel tessuto sociale una vera integrazione. Vivere insieme è un ‘arte’ che non si può improvvisare ma serve uno sforzo comune quotidiano fatto da tante iniziative come quella del Piccolo Coro del Melograno. Anche una giornata di festa può essere l’occasione per porsi con serietà di fronte alla questione dell’integrazione degli immigrati nel nostro paese». «Ci sarà un altro ospite speciale, oltre a Daniela Morozzi – ha concluso Piccioli – da Bologna arriverà invece il coro dei “Mikrokosmos dei piccoli”. Si tratta di un coro dei bambini delle periferie di Bologna interamente multietnico sia nella composizione che nel repertorio. Si tratta di una esperienza sociale, prima ancora che musicale, che ha avuto eco e riscontri a livello nazionale. A fare da filo conduttore di tutta la serata ci sarà, naturalmente, il Piccolo Coro Melograno al gran completo, con le soprese del nuovo “repertorio” primaverile e con tutti i bambini della agguerrita “Scuola di Canto Corale del Piccolo Coro Melograno”». Partecipano, oltre al Piccolo coro Melograno e Mikrokosmos dei Piccoli (Bologna): scuola di lingua cinese a Firenze, comunità cattolica Filippina di San Barnaba, scuola araba di Campi Bisenzio, l’associazione donne arabe, scuola araba “Al Shuruk” di Firenze, comunità dello Sri Lanka e comunità di Sant’Egidio. La rassegna è stata realizzata con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze che peraltro ospita nel suo sito internet una pagina dedicata al Piccolo Coro del Melograno. Per ulteriori informazioni : info@piccolocoromelograno.it

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)