Home > Webzine > Giovedì 25 marzo si celebra il ''Capodanno Fiorentino''
mercoledì 20 novembre 2019

Giovedì 25 marzo si celebra il ''Capodanno Fiorentino''

24-03-2010
Il 25 marzo Firenze celebrerà il Capodanno fiorentino. Fino al 1749 infatti questa data coincideva con l'inizio del nuovo anno, cioè dal momento dell’annunciazione a Maria Vergine dall'Arcangelo, nove mesi prima di Natale. E nel capoluogo toscano era questa la data in cui si festeggiava il Capodanno, anche quando nel resto dell'Italia era già in vigore il calendario gregoriano, in base al quale l'anno iniziava il 1 gennaio. Questa ricorrenza per i fiorentini durò 168 anni, fin quando un decreto del granduca Francesco II di Lorena, impose l'uso del calendario gregoriano (sotto la Loggia dei Lanzi c’è la targa che ricorda il decreto di soppressione della festa). Il Corteo della Repubblica fiorentina accompagnato da alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale, partirà giovedì 25 marzo alle 15,30 da Piazzetta di Parte Guelfa e percorrendo le vie cittadine (Via Porta Rossa, Via Calimala, Piazza della Repubblica, Via degli Speziali, Via Calzaiuoli, Piazza Duomo, Via dei Servi) raggiungerà piazza della Santissima Annunziata alle 16,30. Dopo aver reso omaggio alla sacra effige dell’Annunziata, alle 16,45 circa, il Corteo ripartirà dalla Basilica della Santissima Annunziata e, percorrendo le vie cittadine Via dei Servi, Piazza Duomo, Via Calzaiuoli, Piazza della Signoria, Via Vacchereccia, Via Por Santa Maria, Piazza del Mercato Nuovo, Via Porta Rossa), ritornerà in Piazzetta di Parte Guelfa, dove alle intorno alle 17,45 è previsto il termine della manifestazione. Fin dai tempi antichi, una gran folla, sia cittadina sia del contado, il 25 marzo si recava alla Basilica della Santissima Annunziata per venerare l’immagine dell’Annunciazione, il cui volto, secondo un’antica leggenda, si dice sia stato dipinto dagli angeli. La tradizione è rimasta e ancora oggi molti fiorentini e non, si recano alla Basilica della Santissima Annunziata per rendere omaggio il 25 marzo alla sacra effige dell’Annunziata, per rinnovare un significativo momento storico e culturale.

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)