Home > Webzine > Il Giunti Firenze Rugby 1931 vince a Udine
lunedì 18 novembre 2019

Il Giunti Firenze Rugby 1931 vince a Udine

11-04-2010
Pomeriggio fresco e soleggiato a Udine dove il Giunti Firenze si presenta in campo con Lo Valvo estremo, Jarvis e Bastiani alle ali, Rios e Rodwell centri, Falleri mediano di apertura e Morace mediano di mischia. Santi, Ippolito e Moss sono le terze linee, Parri e Soldi le seconde, piloni Chiostrini e Lunardi, tallonatore Fanelli. L'Udine è un rivale storico del Firenze, vista anche la problematicità disciplinare del dopo gara nell'andata. “Nei primi quaranta minuti abbiamo avuto qualche difficoltà – ci ha detto l'allenatore Paolo Ghelardi – contro una squadra organizzata che ci ha fatto penare in mischia ordinata e in touche. Anche se giocando al largo abbiamo segnato due ottime mete, restando bene in partita e dimostrandoci assai pericolosi ogni volta che muovevamo il pallone”. Meglio il secondo tempo per il Giunti che segna un calcio piazzato con Falleri dopo otto minuti, dopo un cartellino giallo a Slater, riportandosi in vantaggio per 17 a 15. L'Udine comincia con le sue sostituzioni: nei primi minuti Folla per Zampironi e Girelli per Pucillo. Poi è la volta di Firenze con Ben Taleb che sostituisce Santi toccato duro. Nei successivi minuti i friulani cambiano tanto: Gerini per Giannangeli, Perini per Codo, Lentini per Hayward, Vigna per Giacomini e Sindoni per Folla. Tutta questa girandola in realtà non sortisce grossi effetti positivi visto che i gigliati tengono in mano la partita, dimostrando una supremazia territoriale e di possesso. Al 37' la terza meta opera di Jarvis con un Falleri davvero in grande spolvero che trasforma ancora, per una prova personale di altissimo livello. Il punteggio vola sul 15 a 24 per i fiorentini ma l'estremo Wynne Gareth segna il suo sesto calcio della giornata e fa toccare quota 18 alla sua squadra. Tutti comunque segnati da una piazzola. Non bastano: il Giunti ha già messo a referto 24 e quattro punti in più in classifica grazie a questa grande vittoria esterna. “Sono molto contento per il risultato – ci dice Ghelardi alla fine della partita – e per come la squadra ha saputo rispondere nei momenti più difficili. Dedichiamo la vittoria a Marcelo Segundo, per ovvi motivi”.