Home > Webzine > Premio ''Impresa solidale''
mercoledì 21 ottobre 2020

Premio ''Impresa solidale''

30-04-2010
Sono Suzuki Hiroko, giovane creatrice di gioielli giapponese, e Seferi Musa, imprenditore edile albanese, i vincitori del premio “Impresa solidale”, iniziativa promossa dalla Fondazione Artigianato artistico e dal Comune, in collaborazione con Cna e Confartigianato, che offre il riconoscimento della città ai cittadini extracomunitari che si sono distinti nel mondo del lavoro, integrarandosi perfettamente nella realtà fiorentina. La premiazione è avvenuta venerdì 30 aprile alla Mostra dell’Artigianato in corso alla Fortezza da Basso. Suzuki Hiroko, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Tokio, dopo essersi sposata con un italiano è dal ’99 a Firenze e dal 2006 gestisce un piccolo laboratorio orafo in borgo san Jacopo; mentre Seferi Musa, dopo gli studi per diventare insegnante in Albania, ha seguito il sogno di venire in Italia dove è arrivato nel ’97, ha nesso su famiglia e da 10 anni è alla testa di un’impresa edile che è cresciuta e si è affermata anche in tempo di crisi e di concorrenza feroce. “Voglio ringraziarvi, perché le vostre storie sono un importante e positivo esempio non solo per i vostri connazionali ma per tutta la città” ha detto il vicesindaco Dario Nardella, premiando vincitori insieme a Franco Vichi, Eugenio Taccini e Riccardo Bianchi, rispettivamente direttore, presidente e rappresentante del Comitato scientifico della Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico. Era presente anche il presidente di Firenze Fiera Carlo Bossi.

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)