Home > Webzine > Sport, cultura e benessere: domenica 9 maggio c’è la GuardaFirenze
martedì 19 novembre 2019

Sport, cultura e benessere: domenica 9 maggio c’è la GuardaFirenze

09-05-2010
“Un felice matrimonio fra sport, cultura, turismo e benessere”. La definizione è del vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella che assieme all’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi e agli organizzatori Firenze Marathon e Atletica Firenze Marathon, ha presentato la 38/a edizione della GuardaFirenze – Trofeo Fratres Donatori Sangue, classica del podismo di primavera in programma domenica 9 maggio. Una manifestazione che apre agli sportivi di ogni età il cuore del centro storico di Firenze, con la possibilità di scegliere fra il percorso di 10 chilometri e quello ridotto di 3 chilometri della Ginky GuardaFirenze, entrambi non competitivi, o di optare per il Fitwalking, la camminata veloce non agonistica, sulla distanza di 6 o 3 chilometri, con partenza (ore 9.30) da piazza Duomo. “La GuardaFirenze – ha aggiunto il vicesindaco Nardella – è una grande opportunità per riscoprire, correndo o camminando, la città di Firenze divertendosi e rappresenta un’occasione importante di promozione alla pratica sportiva intesa come veicolo per il benessere e la salute dei cittadini e insieme una giornata per promuovere valori che vanno oltre lo sport. Un ringraziamento, oltre agli organizzatori che ogni anno riescono a rendere sempre più interessante l’appuntamento, va agli sponsor sempre più indispensabili per lo svolgimento di manifestazioni come queste”. Non solo sport per riscoprire Firenze. L’ormai storico appuntamento con la stracittadina fiorentina è un importante momento per promuovere l’attività fisica fra i giovani, ma non solo, perché la Ginky Mini GuardaFirenze si lega da anni a un concorso culturale, promosso in collaborazione con l’assessorato all’educazione del Comune e riservato agli alunni delle scuole elementari e medie inferiori della provincia. Un momento di approfondimento e di riscoperta di temi legati alla storia, alla vita e al costume della città, che i ragazzi sviluppano negli istituti, con elaborati letterari, grafico-pittorici o ipertesi multimediali. Il tema di questa edizione, che trae spunto da un testo preparato per l’occasione da Luciano Artusi, sarà: “Le Arti Minori: un viaggio alla scoperta di arti e mestieri della tradizione fiorentina”. I vincitori del concorso culturale saranno premiati il 20 maggio nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)