Home > Webzine > Roma-Fiorentina 1-3: la Tim Cup Primavera è Viola
martedì 27 ottobre 2020

Roma-Fiorentina 1-3: la Tim Cup Primavera è Viola

30-03-2011
La Fiorentina Primavera conquista all'Olimpico di Roma la Tim Cup Primavera. La squadra giovanile allenata da Renato Buso ha battuto per 3 a 1 la Roma consolidando con i goal in trasferta il pareggio (1-1) conseguito nella partita giocata in casa. Al 27' del primo tempo Seferovic va in goal su assist di Carraro. La ripresa si apre con un'autorete di Camporese che spiazza Seculin involontariamente. Al 60' Piccini con un tiro-cross incredibile buca la rete di Pigliacelli. 2-1 per i viola. A tempo oramai scaduto Matos si procura un rigore che Carraro realizza fissando al 92' il risultato finale sul 1-3 per la squadra gigliata. Queste le parole di Renato Buso dalla sala stampa dello stadio Olimpico: "Questo è un gruppo che lavora con me da tre anni. Abbiamo fatto la finale del Viareggio senza che la squadra scendesse mai di fatto in campo. Sapevo però che era un episodio e con la gara d'andata contro la Roma ce la siamo tolta di dosso. Qui siamo stati bravi ad attaccare gli spazi con due gol incassati su un infortunio di Seculin e un'autorete. Senza dubbio abbiamo meritato questa coppa. L'inno viola all'Olimpico? Una bella soddisfazione per una società che porta avanti un progetto importante sui giovani. Sapevo che questi ragazzi avrebbero vinto. E' un gruppo solido con qualità importanti. Dedica? Ai miei genitori e a quei ragazzi che oggi non c'erano per infortunio come Bittante, Agyei e Romiti. Oggi ho sempre visto una squadra attenta e concentrata e non ho fatto cambi proprio perché sapevo che potevamo andare avanti con lo stesso gruppo senza perdere ordine. Il lavoro del settore giovanile? Credo siano importanti gli esordi in prima squadra di Camporese, Piccini, Seferovic e Agyei. Senza contare che qui avremmo potuto schierare anche Babacar e Ljajic che lavorano con la prima squadra. Sono felice per il gol di Seferovic che si è sbloccato e che si meritava di giocare al posto di Iemmello. Pronti per la Serie A? C'è ancora tanto da lavorare, ma le prospettive non mancano. La Serie A ha ritmi ed esigenze diverse dal campionato primavera. Adesso pensiamo a festeggiare la vittoria e poi subito concentrati sul Bologna e sul campionato".

(fonte: ACF Fiorentina - ViolaChannel)