Home > Webzine > Gli studenti raccontano come vedono e sognano il futuro di San Salvi
mercoledì 28 ottobre 2020

Gli studenti raccontano come vedono e sognano il futuro di San Salvi

20-10-2011
Giovedì 20 ottobre 2011 alle ore 21.00, i Chille de la balanza e l’Associazione per una Fondazione per la memoria viva di San Salvi "Carmelo Pellicanò" propongono una singolare iniziativa: "San Salvi: tra memoria e futuro". Da alcuni anni, molti studenti universitari di diversi indirizzi lavorano sull’ex-manicomio fiorentino: sono nate tesi, dottorati di ricerca, studi in antropologia, architettura, psicologia, geografia, legge, storia del teatro, accademia di belle arti, design, storia dell’arte. Un piccolo patrimonio di idee fresche, di riflessioni spesso in contrasto tra loro: talvolta sogni, talaltra veri e proprio progetti esecutivi sul futuro di San Salvi. L’ultima occasione è stata il recente  workshop sull’orticoltura urbana con la presenza del prof. Groning dell’Università di Berlino, i cui risultati saranno, tra gli altri, presentati in quest’occasione.
I Chille e l’associazione Pellicanò hanno pensato che fosse giunto il momento di far incontrare gli studenti, di farli dialogare tra loro con parole ed immagini, con l’obiettivo evidente di far nascere qualcosa di più organico ed interdisciplinare, da offrire a chi di dovere perché siano i giovani ad ipotizzare, nel rispetto della memoria, i destini dell’ex-manicomio fiorentino.
Non mancherà, a completare la riflessione, uno sguardo allargato su cosa sta avvenendo nelle altre realtà ex-manicomiali in Italia.
L’ingresso è libero, ma si consiglia comunque una prenotazione telefonica.
Per informazioni: www.chille.it