Home > Webzine > Beautiful Mind - Un modello di presa in carico integrata e multidisciplinare
giovedì 08 dicembre 2022

Beautiful Mind - Un modello di presa in carico integrata e multidisciplinare

28-05-2012

Lunedì 28 maggio è in programma il seminario conclusivo di "Beautiful Mind - Un modello di presa in carico integrata e multidisciplinare" alla Casa Santa Caterina, in via S. Caterina d’Alessandria, 20. Il progetto è promosso dal Comune di Firenze, co-finanziato dall’Unione Europea grazie al Fondo Europeo per i Rifugiati - Programma Annuale 2010 - Azione 1.1.C, ed è realizzato con i partner Co&So Firenze Consorzo di cooperative sociali, Associazione Nosotras ONLUS, Associazione ARCI Comitato Regionale Toscano, e Ce.R.l.S.C. - Centro Ricerche e Interventi nei Sistemi Complessi.

Programma
 
9.00
Accoglienza partecipanti

9.30
Saluti

MINISTERO DELL’INTERNO
Direzione Centrale dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo
Prefetto Nadia Minati
Direttore

COMUNE DI FIRENZE
Stefania Saccardi
Assessore al Welfare, Politiche del Lavoro, Personale,
Cooperazione internazionale

PREFETURA – UFICIO TERITORIALE DI FIRENZE
Daniela Lucchi
Dirigente dell’Area Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione
Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto d’Asilo

ANCI
Daniela Di Capua
Direttrice Sistema di protezione per richiedenti asilo e
rifugiati

REGIONE TOSCANA
Alberto Zanobini
Responsabile segreteria politica assessore D. Sacaramuccia

10.30
UN MODELLO DI PRESA IN CARICO INTEGRATA E MULTIDISCIPLINARE: BEAUTIFUL MIND
Prassi e risultati conseguiti
Roberto Ermanni
Coordinatore del progetto

INTERVENTI

Introduzione
Lorenzo Terzani
Presidente del consorzio Co&So Firenze

La valutazione diagnostica dell’utente e la sperimentazione di una clinica a ispirazione etnopsichiatrica nel progetto Beautiful Mind
Sergio Zorzetto
Etnopsicologo

La complementarietà con il sistema SPRAR
Simone Ferretti
Comitato Regionale Toscano ARCI

La mediazione linguistico culturale nel progetto Beautiful Mind
Liu Zhyuan
Associazione NOSOTRAS

Il Dipartimento di Salute Mentale di Firenze e il rapporto con le strutture di accoglienza per la presa in carico dei rifugiati
Andrea Caneschi
Dipartimento di Salute Mentale Azienda Sanitaria Firenze

Un modello di presa in carico integrata fra servizi pubblici e privato sociale
Giuseppe Cardamone
Dipartimento di Salute Mentale Adulti AUSL 9 Grosseto

12.30
CONCLUSIONI
Stefania Saccardi
Assessore al Welfare, Politiche del Lavoro, Personale, Cooperazione internazionale del Comune di Firenze

13.00
Buffet

Info: www.coeso.org