Home > Webzine > Spor e disabilità con “Wheelchair Sport Firenze'' sostenuto da Menarini
mercoledì 13 novembre 2019

Spor e disabilità con “Wheelchair Sport Firenze'' sostenuto da Menarini

14-05-2012
Un nuovo impegno nel sociale firmato Menarini a sostegno dell’associazione “Wheelchair Sport Firenze”, da sette anni attiva nella promozione della cultura sulla disabilità prevalentemente fra i giovani in età scolastica ed i loro genitori. L’iniziativa è stata presentata in Palazzo Vecchio dal vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella, dal direttore risorse umane del Gruppo Menarini Ennio Troiano e dal presidente di Wheelchair Sport Firenze Ivano Nuti.
“Avere l’opportunità di presentare questa eccellenza – ha affermato il vicesindaco Nardella – è motivo d’orgoglio e per questo è doveroso un ringraziamento a chi ha promosso queste attività e a chi le sostiene come la Menarini. Il ringraziamento più grande però va ai ragazzi, che si cimentano in due discipline molto praticate in città come il basket e la danza, che io definisco diversamente sportivi. Perché alle tecniche proprie dei vari sport devono aggiungere le modalità di muovere il loro attrezzo principale, la carrozzina. Grazie quindi a tutti voi che ci aprite gli occhi su questa realtà che deve essere ben presente per chi amministra e per quel grande regalo e insegnamento fatto di gioia di vivere che ci trasmettete”. La “Wheelchair Sport Firenze” attualmente ha due formazioni: le Volpi Rosse Menarini (basket in carrozzina) e la Wheelchair dance Menarini (danza integrata) che possono contare su quindici ragazzi con difficoltà motorie, oltre a ragazzi e adulti normodotati, che hanno condiviso il progetto in forma volontaria e che partecipano attivamente alla vita dell’associazione. I team sono costituiti da istruttori qualificati dal Comitato Italiano Paraolimpico, della Federazione Italiana Pallacanestro, da medici, psicologi e personale sanitario specializzato in attività motoria preventiva e adattata e da un gruppo di atleti con livelli di disabilità diversi ma uniti dalla grande passione per la pallacanestro e per la danza. I ragazzi si allenano, a Firenze, nelle palestre Paganelli e Vamba. Principalmente i giocatori di pallacanestro e i ballerini “seduti” sono affetti da patologie che non rendono possibile l’uso e il controllo completo degli arti inferiori. Questo non impedisce l’agonismo nel gioco di squadra e infatti ha permesso che gli atleti di Wheelchair Dance esprimessero le loro capacità artistiche al massimo livello e partecipassero in rappresentanza dell’Italia agli scorsi Campionati Europei di Varsavia del 2007. “Il nostro impegno con i ragazzi – ha spiegato Nuti – è rivolto principalmente a permettere di superare una situazione di passività. Vogliamo infatti che si impegnino da protagonisti in queste attività, e riescano a lavorare in autonomia. Notiamo con piacere che la pratica sportiva contribuisce ad arricchire la loro autostima e questo genera un percorso virtuoso che contribuisce anche a favorire l’integrazione sociale delle loro famiglie. Abbiamo cominciato sul territorio toscano contattando molte società sportive per condividere con loro i valori di questa nostra missione. Adesso, grazie al supporto del Gruppo Farmaceutico Menarini, potremo coinvolgere maggiormente sempre più famiglie e tanti giovani che non immaginano ancora quanto sia motivante e formativa l’esperienza degli allenamenti e delle esibizioni con la Wheelchair”. “Ho creduto subito in questo progetto – ha sottolineato Troiano – assistendo personalmente agli allenamenti della Wheelchair Firenze. Solo con i propri occhi si puo’constatare con quanta grinta e spirito di squadra i ragazzi si allenano e sono entusiasmato dalla dedizione e dalla professionalità con cui i volontari coinvolgono i ragazzi nelle due discipline. L’impegno di Menarini andrà ben oltre la sponsorizzazione, diffonderemo l’idea di solidarietà della Wheelchair nella comunità toscana e anche fuori regione, crediamo che queste lodevoli iniziative meritino uno sforzo di responsabilità sociale sia come cittadini che come azienda”. Per informazioni: info@wheelchairsportfirenze.it
Fonte: Comune di Firenze.