Home > Webzine > Aperta a Firenze la settima edizione del ''Festival del Viaggio''
sabato 16 novembre 2019

Aperta a Firenze la settima edizione del ''Festival del Viaggio''

05-06-2012
Amerigo Vespucci, Fosco Maraini e Jimi Hendrix saranno "protagonisti" dell’edizione 2012 del "Festival del Viaggio". Nel suo settimo anno di programmazione, l’evento organizzato dalla Società Italiana dei Viaggiatori torna, dal 5 al 9 giugno a Firenze, con un’edizione dedicata agli anniversari di grandi esploratori e precursori. Il programma del festival è stato presentato al Museo di antropologia dall’assessore al turismo Cristina Giachi, dall’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti e Alessandro Agostinelli, presidente della Società italiana dei viaggiatori. Un viaggio nel tempo lungo 500 anni: dal 1512, anno di morte di Amerigo Vespucci, protagonista della conferenza "Amerigo: da Vespucci all’America" - con la storica Marina Montesano, l’attore Davide Riondino e Leonardo Rombai (professore di geografia dell’Università di Firenze) - fino al 1942 che diede i natali a Jimi Hendrix, raccontato nell’incontro "Jimi Hendrix ha 70 anni" da Federico Guglielmi (de ‘Il Mucchio Selvaggio’) e Riccardo Onori, chitarrista di Lorenzo Jovanotti. Nel mezzo, il centenario della nascita di Fosco Maraini, autore delle fotografie esposte nella mostra Sapporo: i giorni all’undicesimo viale. Gli Ainu di Hokkaido nelle fotografie di Fosco Maraini (al Museo di Storia Naturale - Antropologia e Etnologia, dal 5 giugno a fine dicembre) e protagonista di una conferenza promossa dal Gabinetto Vieusseux, con Dacia Maraini (il 18 giugno). Ma non solo. «Il primo incontro tra il Comune di Firenze e il Festival del Viaggio – ha ricordato l’assessore Giachi – fu una passeggiata su un filo tirato a 42 metri di altezza col quale un funambolo entrava a Palazzo Vecchio. Era l’estate del 2010 e fu un emozionante simbolo del rapporto stretto che la nostra città ha sempre avuto col viaggiare: dai nostri primi mercanti ad Amerigo Vespucci, dai tanti scienziati ottocenteschi a Fosco Maraini. In questo 2012 il Comune è di nuovo al fianco del Festival del Viaggio per raccontare con eventi sempre originali e mai banali le celebrazioni vespucciane e tante altre iniziative che aprono in bellezza l’Estate fiorentina. Mi sembra uno dei modi più belli per onorare le celebrazioni vespucciane, perché si ricorda il viaggio non soltanto come esperienza fisica, ma come dimensione che disloca il pensiero in altri luoghi e altre forme, e consente così, in pieno spirito vespucciano, di riconoscere il nuovo».
Al Festival del Viaggio 2012 si parlerà anche di Israele, con la senatrice Vittoria Franco, lo storico Ugo Caffaz, il giornalista Gigi Riva (L'Espresso) e Alfredo De Girolamo, autore del libro Kibbutz 3000 (ETS); di Swaziland con Nomsa Mabila; di Via Francigena e turismo a piedi, con l’assessore regionale al Turismo Cristina Scaletti, il globetrotter Matteo Pennacchi, Stefano Ardito (documentarista Geo&Geo) e lo scrittore Wu Ming 2. Quest’ultimo sarà protagonista di un incontro speciale in cui presenterà la sua ultima fatica letteraria: Timira, romanzo meticcio (Einaudi), scritto insieme a Antar Mohamed. Confermati due appuntamenti fissi della manifestazione diretta dallo scrittore e giornalista Alessandro Agostinelli: gli itinerari sulle Vie Romee (quest’anno in notturna) con lo storico Renato Stopani , lo scrittore Marco Vichi e il critico Luca Scarlini, e la rassegna Documondo, con le proiezioni di documentari sulla Siberia, Cuba, la Bosnia Erzegovina, il Marocco e il Nepal. L’edizione 2012 del Festival del Viaggio farà tappa anche a Palermo, dal 22 al 29 giugno, con due mostre fotografiche – una sul Deccan e una sul Giappone. Il 29 giugno, al Club Vela di Mondello, si terrà "In Patagonia. Racconto di viaggio", conferenza con video proiezioni di Marcella Croce, responsabile del Centro Studi Avventure nel Mondo, in collaborazione con WWF Sicilia e Comune di Palermo. Infine, dal 1 al 15 settembre, ancora a Firenze, si parlerà d’Africa, con la mostra fotografica e i documentari dell’artista russo Sergey Yastrzhembsky, ex giornalista e stretto collaboratore di Boris Eltsin e Vladimir Putin che ha lasciato gli incarichi diplomatici per dedicarsi a tempo pieno alla sua più grande passione: la fotografia aerea.

Per informazioni: www.festivaldelviaggio.it

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)