Home > Webzine > Il 23 dicembre si corre la ''Firenze-Fiesole-Firenze''
mercoledì 20 novembre 2019

Il 23 dicembre si corre la ''Firenze-Fiesole-Firenze''

23-12-2012
A poco meno di un mese della Firenze Marathon dello scorso 25 novembre, sarà la "Firenze-Fiesole-Firenze" di domenica 23 dicembre 2012 a mettere la parola fine al vasto programma di “Firenze città europea dello sport 2012”. La gara, nata ai primi del ‘900 e ripristinata nel 1979 dopo un’interruzione che durava dal 1925, scatterà alle 9 circa dallo stadio di atletica Luigi Ridolfi per concludersi nello stesso impianto di Campo di Marte. Per gli interessati iscrizioni aperte fino a venerdì 21 (costo, 5 euro), con una confezione natalizia in dono ai primi 2.000 registrati.
Stando alle ultime notizie, al momento sono più di 900 gli iscritti alla gara. Molto probabile, quindi, che venga superata la quota di partecipazione del 2011 quando al via si presentarono oltre mille atleti.
Tre i percorsi previsti dall’Associazione Italiana Cultura e Sport, responsabile dell’organizzazione della manifestazione: il primo di 16,5 chilometri, il secondo di 6,5, il terzo di 2,5.
Una delle particolarità che da sempre caratterizza la Firenze-Fiesole-Firenze è quella relativa ai premi, destinati non ai singoli bensì alle varie società sportive partecipanti. In particolare, alle prime venti col maggior numero di iscritti entro venerdì 21, alle prime tre extraregionali e di atleti disabili con più podisti registrati entro lo stesso giorno, alla società con il numero più alto di concorrenti femminili e al gruppo più numeroso delle Forze armate.
“Questa manifestazione è nata proprio grazie al contributo dell’Aics – ha detto il vicesindaco Dario Nardella alla conferenza di presentazione in Palazzo Vecchio nella mattinata di mercoledì 19 -. E’ il riconoscimento dell’importanza di un evento che si inserisce nella tradizione podistica della nostra città. Firenze è ormai riconosciuta come una capitale del podismo. Non solo per la maratona di novembre o ad esempio la corsa di San Giovanni che sono tra le più antiche d’Italia. La Firenze-Fiesole-Firenze affonda le sue radici addirittura negli anni ’20, quindi si parla di una manifestazione che ha quasi un secolo di storia e di tradizione.  Merito dell’Aics è stato quello di farlo rivivere con lo spirito di oggi. Inoltre, la Firenze-Fiesole sarà anche il pezzo da novanta del circuito iridato del mondiale di ciclismo del prossimo settembre. Sarà bello immaginare la salita verso Fiesole attraversata prima dai podisti di Firenze poi dai grandi campioni del ciclismo come Wiggins”.
“La Firenze-Fiesole-Firenze – ha aggiunto il presidente del consiglio comunale Eugenio Giani – è una di quelle gare top del podismo fiorentino che da anni definisco il settebello delle gare podistiche, cioè quelle  sette gare destinate a superare almeno i millecinquecento partecipanti, come la ViviCittà, la notturna di San Giovanni e la maratona. In questo contesto si inserisce anche la Firenze-Fiesole-Firenze. E’ forse quella più bella da un punto di vista scenografico. Salire a Fiesole è un elemento di grande dimensione panoramica. Inoltre, è l’unica gara che si conclude nello stadio Ridolfi di cui festeggeremo il prossimo anno i dieci anni con l’ingresso, come avviene nelle gare podistiche nazionali e internazionali di qualità, attraverso il sottopasso della tribuna nord. Questa gara è oramai una delle classiche d’eccezione del panorama podistico fiorentino. Grazie all’Aics per questo sforzo straordinario”.
Cosa di meglio dunque di una bella e sana corsa prima di tuffarsi nei pasti natalizi?

Maggiori informazioni sul percorso e il regolamento della gara su: www.aicsfirenze.net

Stefano Niccoli