Home > Webzine > Il Calcio Storico Fiorentino rievoca la partita dell’Assedio del 1530
mercoledì 20 novembre 2019

Il Calcio Storico Fiorentino rievoca la partita dell’Assedio del 1530

17-02-2013
Domenica 17 febbraio i veterani del Calcio Storico Fiorentino rievocano la partita dell’Assedio del 1530. Massimo Nigi sarà “Il morticino degli Antinori”, Fabio Crescioli “Alamanno de’ Pazzi”, Salvatore Serra “Caccia degli Altoviti”, Biagio Mangiagli “Dante da Castiglione”. Per una volta gli ex calcianti assumeranno i nomi dell’epoca. Questo avverrà domenica 17 febbraio quando, per iniziativa dell’Associazione 50 minuti, verrà rievocata dai veterani del Calcio Storico Fiorentino, la storica Partita dell’Assedio del 17 febbraio 1530.
L’appuntamento è in piazza Santa Croce alle 10 quando i calcianti faranno ingresso nella Basilica accolti dal padre priore Antonio Di Marcantonio. A seguire in piazza Santa Croce è prevista una esibizione. Durante l’iniziativa saranno distribuiti pan di ramerino e raccolti fondi per l’Associazione Toscana Tumori.