Home > Webzine > Fiorentina Primavera: esordio col botto alla ''Coppa Carnevale''
giovedì 21 novembre 2019

Fiorentina Primavera: esordio col botto alla ''Coppa Carnevale''

13-02-2013

Grande partenza della Primavera della Fiorentina alla ''Coppa Carnevale''. La partita d'esordio giocata il 12 febbraio allo Stadio “Guidi”, al Galluzzo (Firenze), ha visto una straripante squadra che ha battuto per 8 a 2 i danesi del B93 Copenaghen guidati dal Mister Hiortikia. Le parole di Mister Semplici al termine della prima gara del 'Viareggio ': "I primi quindici minuti mi sono arrabbiato parecchio con i ragazzi perchè non ho visto la vera Fiorentina".
Affermazione più che giusta quella dell'allenatore, che vede la sua squadra prendere due gol, al decimo il n°4 Memeti tira da trenta metri trovando un impreparato Lezzerini, che forse ha qualcosa da rimproverarsi. Continuano a spingere i danesi, scesi in campo con un 4-4-2 ordinato, grazie al numero 13 Drust che svaria sulla sinistra, imbeccando al 18° il compagno d'attacco Mikkel che con un pallonetto dentro l'area batte il portiere viola per la seconda volta.
I gigliati scesi in campo con un offensivo 4-3-3, si svegliano sfruttando le fasce, trovano il pareggio con un rapido uno-due, a metà della prima frazione, prima con il numero 10 Bernardeschi, dopo un tiro di Ashong contrato dalla difesa, e successivamente sugli sviluppi di un angolo battuto da Capezzi, giovane classe 95 già nel giro della prima squadra, agguantano il momentaneo pari su uno stacco imperioso del numero 4 Empereur, forse il migliore dei suoi in difesa.
Dal trentesimo è tutta un' altra partita, escono fuori le differenze tecniche oggettive tra le due compagini. Bangu giovane classe 97, strappato al vivaio dell'Atalanta, interrompe bene un contropiede danese, scende sulla destra poi passa a Bernardeschi che tocca sull'uscita del portiere Brhun per l'accorrente Zohòre, che sigla il 3 a 2 con un gol facile facile a porta ibera.
Sorpasso completato già al 30°, grazie alla freschezza di una squadra, che anche a detta di Semplici è fra le più giovani del torneo. Infatti tra i venti convocati la Fiorentina non era presente nessun "fuori quota", solo 7 i classe 94, mentre il Copenaghen con 16 convocati presentava tutti e tre i giocatori del 93, previsti dal regolamento, nella squadra titolare. Sul finale di tempo sostituzioni nelle fila danesi, per un brutto infortunio alla testa del numero 8 Hansen, sostituito dal centrocampista  Hamburger.
Rinizia il secondo tempo sulla falsa riga del primo, con assoluto protagonista Bernardeschi, il fantasista viola sigla il 4 a 2 con uno splendido tiro al volo di sinistro dal limite dopo una respinta della difesa. Già al decimo è accademia per i padroni di casa, che sulla destra con Venuti sono fluidi e conquistano un angolo al dodicesimo. Si incarica della battuta il solito numero 10 viola che trova Zohore nel cuore dell'area , l'attacante schiaccia , la palla s'impenna, poi arriva lo stacco di testa del giovane difensore Madrigali per il quinto gol che "congela" il match.
Con il risultato quasi acquisito Semplici opera due cambi, al 16° entra il centrocampista 21 Fossati al posto di un buonissimo Costanzo, poi al 18°, il numero 2 Gondo rileva il numero 19 Axel Gulin esterno di centrocampo molto promettente, un classe 95, assistito addirittura dal procuratore  Rajola. Cambi azzeccatissimi, visto che entrambi saranno autori di un gol. Prima il momentaneo 6 a 2 nato dopo ripetute discese sulla destra di un ritrovato Zohore, un pò spento nel primo tempo nonstante il gol, che al 35° passa al solito Federico Bernardeschi che supera due uomini con facilità e lascia andare uno splendido mancino sul palo lungo per coronare una strepitosa tripletta.
Poi Fossati su rigore e Gondo sugli sviluppi di un calcio d'angolo al 49° chiudono l'incontro sul punteggio di 8 a 2 per la Fiorentina, che si candida come la squadra da battere in un girone non semplice con Padova e Club Nacional. Le due squadre hanno giocato ieri in Versilia terminando la gara sul punteggio di 1-1. Questo risultato lascia da sola in testa a tre punti la Fiorentina dopo il primo turno.
Semplici soddisfatto a fine gara ha detto: "Bernardeschi? Ce lo teniamo stretto. Si allena spesso con la Prima Squadra. Obiettivo? Vogliamo ben figurare e creare un'identità di gioco, da quì in avanti non sarà facile. Ci vuole sempre massimo rispetto per le squadre che incontri". 
Info: www.viareggiocup.com

Giulio Pasquinelli