Home > Webzine > Le ''rose di Sollicciano'' escono dal carcere
martedì 12 novembre 2019

Le ''rose di Sollicciano'' escono dal carcere

24-04-2013
Le "rose di Sollicciano", coltivate e curate dai detenuti del penitenziario fiorentino grazie a un progetto della cooperativa sociale Ulisse, sono pronte a uscire dal carcere. Domani, giovedì 25 aprile, faranno il loro esordio alla Mostra dei fiori di Firenze, ospitata fino al 1 maggio al Giardino dell'Orticoltura (presso lo stand dei Vivai Valleverde). Sarà solo il primo di una lunga serie di appuntamenti che nel mese di maggio porterà i fiori dei “detenuti – vivaisti” a colorare le piazze e i mercati di tutta la provincia. Il primo maggio, ad esempio, le rose di Sollicciano si metteranno in mostra a San Salvi in occasione della kermesse “Calendimaggio”, organizzata dall'associazione Chille della Balanza (dalle 16 in poi). Sabato 4 e domenica 5 maggio invece approderanno al Mercato dei fiori di Greve in Chianti (piazza del Comune). Il 4 maggio saranno presenti anche ad un'esposizione ospitata dalla Cooperativa Agricola di Legnaia a Ponte a Greve (via Baccio da Montelupo, ore 9-13), per poi replicare sabato 11 maggio. Il ricavato delle vendite delle rose dei detenuti andrà a sostenere il progetto di botanica promosso all'interno del carcere fiorentino dall'assessorato all'agricoltura della Regione Toscana e gestito dalla cooperativa sociale Ulisse. Acquistando un fiore dei detenuti si potrà dunque favorire il reinserimento sociale dei carcerati, offrendo loro l'occasione di imparare un mestiere che potrà aiutarli una volta che avranno scontato la pena. L'iniziativa, entrata nel vivo a fine marzo con l'acquisto di alcune centinaia di esemplari di rose rifiorenti, per il momento dà infatti lavoro a tre detenuti (due ospiti di Sollicciano, uno dell'istituto Gozzini), che per l'intera durata del progetto (3 anni) saranno assunti a tutti gli effetti dalla cooperativa Ulisse, con il compito di coltivare e allevare le piantine in una struttura messa a loro disposizione all'interno del carcere dall'amministrazione penitenziaria di Sollicciano. Chiunque volesse acquistare un fiore dei detenuti, può prendere contatto con la cooperativa Ulisse telefonando ai numeri 055.6505295 o inviando una mail all'indirizzo: segreteria@cooperativaulisse.org