Home > Webzine > Fiorentina-Roma, Montella: ''Vincere per consolidare l'Europa League e sperare nella Champions''
giovedì 21 novembre 2019

Fiorentina-Roma, Montella: ''Vincere per consolidare l'Europa League e sperare nella Champions''

03-05-2013

Vigilia di Fiorentina-Roma. Queste le parole del tecnico Vincenzo Montella:

"Abbiamo già perso due volte con la Roma? Ci sta, la Roma è una grande squadra. In campionato fu una sconfitta meritata, in coppa Italia un po’ meno. Comunque la temiamo, è ovvio.
Andreazzoli? E’ una persona equilibrata, anche per come schiera la squadra in campo. Lo stimo molto, per me alla Roma è stato un collaboratore prezioso. Rispetto a Zeman è più attento alla fase difensiva
Jovetic? Stevan si è calato completamente nella realtà della squadra, sopratutto da gennaio in qua. Forse sta giocando in un ruolo che ancora non conosce bene, e anche a Genova se i compagni gli avessero passato il pallone avrebbe fatto gol. Sono soddisfatto di lui. Certo, mi aspetto di più, sopratutto per il suo grande talento
La Roma? Sono molto legato all’ambiente, non è una partita come le altre per me. Se vinciamo siamo praticamente in Europa League e manteniamo viva la possibilità di andare in Champions League.
Totti? Non ci siamo sentiti in settimana ma alla Roma adesso toglierei Lamela e Osvaldo.
Perché ci piace Osvaldo? Perché costa poco… (ride ndr).
La stagione della Roma deludente? Non sta a me giudicare.
Cosa ha di più il Milan della Fiorentina? Dobbiamo consolidare la qualificazione all’Europa League domani. Il Milan è abituato a lavorare per certi traguardi che per loro sono normali mentre noi siamo più spensierati e questo può giocare in nostro favore.
Le pressioni? La squadra non le sente, non stiamo vivendo qualcosa più grande di noi. Il pubblico ci dà energia ed entusiasmo che per noi sono un grande aiuto.
La Fiorentina gioca sempre prima del Milan? Non cambia nulla: se vinciamo il problema è loro. Nel calcio moderno dobbiamo accettare e capire queste situazioni.
Giornata decisiva per la Champions? Mi auguro che si decida tutto all’ultima giornata. Domani è sicuramente una partita importante.
Ljajic meglio di Jovetic? E’ sbagliato fare paragoni tra loro. Ljajic ha le stimmate da grande giocatore ma per diventarlo deve lavorare bene nel corso degli anni. Sarà il tempo a dire se è un campione o un aspirante tale. Il futuro? Secondo me sarebbe bene per lui rimanere ancora alla Fiorentina per crescere. Lui ha più bisogno di questa squadra che non la squadra di lui.
Cuadrado? Sta bene fisicamente, può capitare di fare qualche errore. Sta crescendo ed è molto generoso.
Il gruppo? Devo tanto a questo gruppo ma un allenatore deve anche essere distaccato e saper dire cosa può servire per migliorare la squadra. Sono riconoscente ai miei giocatori.
Le parole di Borgonovo? Lo ringrazio molto per le sue parole. Ci sentiamo spesso per mail, gli siamo molto vicino. Vogliamo fare una partita di beneficenza in suo favore
".


Le probabili formazioni:
Fiorentina: Viviano, Tomovic, Rodriguez, Compper, Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Jovetic, Ljajic
Roma: Lobont, Torosidis, Marquinhos, Castan, Balzaretti, Pjanic, De Rossi, Lamela, Totti, Florenzi, Osvaldo

di Stefano Niccoli