Home > Webzine > ''Bioeconomia: un futuro per Firenze e per la Toscana'' alla Fortezza da Basso
mercoledì 30 novembre 2022

''Bioeconomia: un futuro per Firenze e per la Toscana'' alla Fortezza da Basso

17-05-2013

Venerdì 17 maggio si terrà, nell'ambito della manifestazione Terra Futura 2013, una serie di incontri sulla "Bioeconomia: un futuro per Firenze e per la Toscana", presso la sala Palazzina Lorenese della Fortezza da Basso (piazza Adua, 1 - Firenze).
La Bioeconomia è la strada indicata dall’Unione Europea per una crescita “intelligente e verde” dei Paesi europei, in grado di attenuare i cambiamenti del clima e la dipendenza dal petrolio e di offrire nuovi posti di lavoro qualificati. La Bioeconomia si basa sull’uso efficiente delle risorse naturali dei territori in modo da conciliare produzione di manufatti, sicurezza alimentare, protezione dell’ambiente. L’Italia e la Toscana vantano già esperienze esemplari in questo campo che possono promuovere Firenze, col suo patrimonio di cultura e capacità progettuali, a “capitale dell’ecodesign”.
L’evento a Terra Futura: una serie di brevi incontri con riprese in diretta streaming sul canale di Chimica Verde (link www.ustream.tv/channel/chimica-verde). Presso la Palazzina Lorenese, sala 1, all’interno della Fortezza da Basso saranno, inoltre, presentati esemplari di manufatti e alcuni documenti sul tema della Bioeconomia: il documento sulla sostenibilità dei biomateriali della Chimica Verde (2012), il libro “Bioplastics: a case study of bioeconomy in Italy” a cura di Kyoto Club, lo studio Bocconi-Novamont sul mercato dei biopolimeri in Italia.
Temi e interventi previsti:
"Bioshopper - Il modello Italia", dalle ore 09.30 alle ore 10.45.
"Bio-materiali sostenibili a servizio della qualità agroalimentare", dalle ore 10.45 alle ore 12.00.
"Firenze capitale ecodesign?", dalle ore 12.00 alle ore 13.00.
Infine seguirà un rinfresco con prodotti biologici di aziende aderenti al Consorzio Toscana Biologica.
Info: www.toscana.legambiente.it

M.P.