Home > Webzine > Pescara-Fiorentina, Montella: ''Dobbiamo fare il massimo per non avere rimpianti''
giovedì 14 novembre 2019

Pescara-Fiorentina, Montella: ''Dobbiamo fare il massimo per non avere rimpianti''

18-05-2013

Vigilia di Pescara-Fiorentina, ultima partita di campionato, decisiva per l’ingresso alla prossima Champions League. Queste le parole del tecnico Vincenzo Montella:

"Col Pescara è una partita importante, è l’ultima ed è nostro dovere fare il massimo per non avere rimpianti. Dobbiamo fare la partita e pensare al nostro risultato, non devono arrivare messaggi ai giocatori in campo con il risultato dell’altra partita.
Se il Siena può vincere col Milan? Non ho nessun dubbio sull’impegno del Siena, così come per il Pescara. Può succedere di tutto.
Se il Milan dovesse pareggiare e la Fiorentina non riuscisse a vincere a Pescara, sarebbe una brutta estate.
Se fossi Iachini cosa chiederei ai giocatori? Sono molto meno esperto di Iachini, saprà motivare la squadra, lo ha dimostrato anche a Napoli dove hanno fatto una bella partita.
Lo stimo molto come persona. Il Siena domani vorrà dimostrare i suoi valori. Saprà onorare il campionato, anche in caso di sconfitta.
Sbloccare subito risultato? Non c’è questa o un'altra strategia. Dobbiamo solo pensare a vincere e a dare il meglio di noi, senza avere altri pensieri.
Rossi? Migliora di giorno in giorno. Di tenuta ancora non c’è, ma di talento sì. Se avessi bisogno di vincere la partita, potrebbe essere una soluzione.
Savic? Sta bene, ma non voglio rischiare niente. Devo valutare se è sereno mentalmente anche perché poi c’è la nazionale. Ha dimostrato che può giocare in condizioni estreme.
Milan nervoso? A volte il nervosismo può far bene. A Roma ho vinto uno scudetto così.
Quanto credo alla Champions League? Ci dobbiamo provare, a volte nel calcio succedono cose strane.
Da giocatore non ricordo di aver mai chiesto il risultato di un’altra partita. La nostra mente dovrà essere concentrata solo sul Pescara.
Ljajic? Ha sbagliato, ma abbiamo sbagliato tutti, qualcuno però ha sbagliato ancora più di lui e non è stato punito. Si sente non totalmente colpevole.
La convocazione in nazionale di Aquilani è una vittoria di tutti, ma soprattutto sua. E' parte importante del nostro centrocampo. Ha giocato meno rispetto ad altri, ma questa è stata una scelta dell’allenatore.
I fioretti? Sono divertenti, ma non ne farò uno.
Quali partite rigiocherei? Forse quella di Cagliari,  ma anche quella di Verona.
Jovetic si è calato bene nella squadra, spero si metta a suo servizio. Se facesse qualche gol in più, saremmo tutti più contenti.
Non mi piace vedere cosa ha fatto in passato la Fiorentina. In passato, i viola hanno vinto scudetti e sono anche andati in B con grandi giocatori. Siamo tutti molto contenti per ciò che è riuscita a fare la squadra
".

Le probabili formazioni:
Pescara: Perin, Zanon, Cosic, Capuano, Bocchetti, Togni, Rizzo, Di Francesco, Cascione, Sculli, Sforzini
Fiorentina: Viviano, Roncaglia, Rodriguez, Compper, Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Jovetic, Ljajic

di Stefano Niccoli