Home > Webzine > Fiorentina, finalmente Joaquin
martedì 12 novembre 2019

Fiorentina, finalmente Joaquin

13-06-2013

In attesa del grande acquisto (Mario Gomez?), la Fiorentina mette a segno un altro importante colpo di mercato. Dopo Iakovenko dall’Anderlecht, Munua dal Levante e Marcos Alonso dal Bolton (ma non dimentichiamoci di Wolski e Vecino), ecco Joaquin dal Malaga. I problemi economici del club andaluso hanno ritardato di qualche settimana l’arrivo a Firenze dell’esterno destro, ma l’esclusione, decisa dal Tas di Losanna, della formazione biancoazzurra dall’Europa League 2013-14 per non aver rispettato gli obblighi legati al Fair Play finanziario ha dato di fatto un’accelerata decisiva alla trattativa.
"ACF Fiorentina e Malaga C.F. annunciano di aver raggiunto un accordo per il trasferimento in viola a titolo definitivo dell’atleta Joaquin Sanchez Rodriguez, accordo subordinato alla firma del contratto economico da parte del giocatore. Joaquin è nato a El Puerto de Santa María, in Spagna, il 21 luglio 1981 e nell’ultima stagione con la maglia del Malaga ha collezionato 45 presenze realizzando 8 gol tra Liga, Champions League e Copa del Rey. Il giocatore ha, tra l’altro, vestito per 56 volte la maglia della Nazionale spagnola". Così su violachannel.tv mentre sul sito ufficiale malagacf.com si legge: "La dirigenza blanquiazul ha raggiunto un accordo con la Fiorentina per il trasferimento del centrocampista Joaquin Sanchez che verrà ufficializzato dopo le visite mediche pertinenti. Il Málaga CF ringrazia Joaquin per la sua abnegazione, la professionalità e l’impegno e gli augura fortuna nella sua prima esperienza professionale al di fuori della Spagna".
Il giocatore firmerà un contratto biennale con opzione sul terzo da 1,3 milioni l’anno. Al Malaga, invece, andranno 2 milioni circa.

Cresciuto nelle giovanili del Betis Siviglia, esordisce nella Liga il 26 agosto 2000. Con la maglia biancoverde collezionerà in totale 180 presenze e 29 gol, vincendo nel 2005 la Coppa del Re. Nel 2006 il passaggio al Valencia, dove bisserà il successo della Coppa nazionale nel 2008. Nel 2011 si trasferisce al Malaga dello sceicco Al Thani per 4 milioni. Non più ala, ma trequartista, nella stagione appena conclusa ha guidato i propri compagni fino ai quarti di Champions League, sconfitti solo nel recupero della gara di ritorno dal Borussia Dortmund di Lewandoski.
Con la nazionale delle Furie Rosse debutta ventunenne contro il Portogallo e prende parte ai Mondiali del 2002 in Giappone e Corea, agli Europei del 2004 in Portogallo e al Campionato del Mondo di Germania 2006. Nel 2007 l’addio alla Roja a causa di alcune frasi al vetriolo nei confronti del ct Aragones rilasciate dopo il ko per 3-2 contro l’Irlanda del Nord: "Non ha il pugno della situazione, nello spogliatoio sta regnando il caos".

Con l’acquisto di Joaquin, il ds Daniele Pradè e il dt Eduardo Macià continuano la ricerca di calciatori in grado di far fare ai Montella boys il definitivo salto di qualità in Italia e in Europa.
Il messaggio che i fratelli Della Valle vogliono mandare alla concorrenza è chiaro: l’anno prossimo ci sarà anche la Fiorentina a lottare per qualcosa d’importante.
E con Gomez…

di Stefano Niccoli