Home > Webzine > Mondiali di Ciclismo 2013: sabato 28 la gara in linea donne élite
venerdì 22 novembre 2019

Mondiali di Ciclismo 2013: sabato 28 la gara in linea donne élite

28-09-2013
In attesa della gara in linea uomini élite (domenica 29 settembre dalle 10), saranno le donne a "scendere in pista" per la stessa prova sabato 28 a partire dalle 14.15. Sono ben 140 i chilometri da percorrere. A Montecatini Terme la partenza, "bandiera a scacchi", come sempre, al Nelson Mandela Forum di Firenze.
IL PERCORSO - Dopo aver percorso 57 km pianeggianti, le cicliste se la dovranno vedere con cinque giri (16,6 i km in totale) del circuito che va da Fiesole a Viale Paoli dietro lo stadio Artemio Franchi. E proprio la salita di Fiesole potrebbe decidersi la corsa. Lunga quattro chilometri e mezzo, con una pendenza media del sei per cento, ha un dislivello di 276 metri (si passa da un’altezza massima di 381,91 metri a una minima di 114,90 m)
LA NAZIONALE ITALIANA – Sono quindici le atlete convocate dal commissario tecnico Edoardo Savoldi: Elena Berlato, Giada Borgato. Rossella Callovi, Noemi Cantele, Francesca Cauz, Elena Cecchini, Maria Giulia Confalonieri, Tatiana Guderzo, Elisa Longo Borghini, Fabiana Luperini, Dalia Mauccioli, Rossella Ratto, Valentina Scandolara, Anna Rita Stricker e Susanna Zorzi. La nazionale italiana che si presenterà alla corsa iridata è sicuramente una delle favorite alla vittoria. Tra le sue fila, infatti, spiccano due cicliste che hanno già dimostrato grandi qualità, nonostante la giovane età: Elisa Longo Borghini e Dalia Mauccioli. La prima, piemontese di Ornavasso, classe 1991, ha conquistato una splendida medaglia di bronzo al Campionato del Mondo di Limburgo 2012, a soli diciotto secondi dalla vincitrice, l’olandese Marianne Vos. La seconda (1993), romagnola di Cesenatico, è la campionessa italiana èlite in carica grazie al successo dello scorso 22 giugno sulle strade della Valcuvia (Varese) davanti alla piacentina Giorgia Bronzini e alla bergamasca Rossella Ratto. All’inizio di maggio, le azzurre hanno effettuato una ricognizione del percorso. "Il giro effettuato stamane – ha detto il Ct riferendosi alle strade di Fiesole - è di grande spessore tecnico: una reale sfida soprattutto per le Donne Juniores, le quali dovranno puntare al massimo sulle proprie peculiarità agonistiche per affrontare la gara". Nell’albo, la nostra selezione è terza con diciannove medaglie conquistate (cinque ori, sei argenti e otto bronzi), dietro solo a Paesi Bassi (26) ed ex Unione Sovietica (21) e addirittura negli ultimi anni la prova in linea delle donne ha visto spesso trionfare i colori azzurri con ben quattro primi posti tra il 2007 e il 2011. Speriamo di continuare in questa bellissima tradizione. In bocca al lupo ragazze!

Stefano Niccoli