Home > Webzine > Stazione Leopolda: Presentate le guide 2014 de L'Espresso ai vini e ai ristoranti d'Italia
domenica 25 ottobre 2020

Stazione Leopolda: Presentate le guide 2014 de L'Espresso ai vini e ai ristoranti d'Italia

17-10-2013
Sono state presentate giovedì 17 ottobre, nella splendida cornice della Stazione Leopolda di Firenze, le nuove edizioni 2014 delle guide L'Espresso "I Vini d'Italia" e "I Ristoranti d'Italia". L'evento è stato realizzato da Pitti Immagine insieme al Centro di Firenze per la Moda italiana, con il patrocinio del Comune di Firenze. A fare gli onori di casa il sindaco Matteo Renzi, che ha commentato  così: "Questo paese, se scommette sulla qualità, in questo caso la qualità enogastronomica, non è destinato soltanto a rincorrere ma a guidare. Non bisogna credere che questa sia solo la presentazione di una guida, ma c'è qualcosa di più, c'è l'idea che con la fatica del proprio lavoro, con il rischio e  l'investimento si può essere in grado di garantire un futuro per il Paese." L'evento è diventato ormai un appuntamento imperdibile per tutti gli addetti del settore, per chi si occupa di enogastronomia o semplicemente per chi ama il buon cibo e il buon vino, tanto che questo anno sono accorsi da tutta Italia più di 1.500 ospiti. Firenze è stata scelta come luogo ideale per l'occasione, spiega il direttore de L'Espresso Corrado Manfellotto, perchè è la giusta unione tra un passato ricco di tradizioni e l'innovazione unita alla voglia di cambiamento.
Sono 2.700 i ristoranti scelti da un gruppo di circa cento esperti in materia, e premiati con una votazione in ventesimi, unita ai tre cappelli, simbolo di eccellenza. Per quanto riguarda i vini, 2.100 sono quelli inseriti nella guida, con un'aggiunta di 50 nuovi produttori; ai migliori un riconoscimento da una a tre stelle. La Toscana spicca con ben 48 luoghi di ristorazione di alta qualità (con una votazione superiore a 14/20), tra cui anche una da tre cappelli, mentre sono 28 i grandi vini, numero ben sopra la media delle altre regioni. D'altra parte proprio la Toscana è una delle maggiori produttrici e esportatrici di prodotti vinicoli di altissima qualità, basti ricordare il Brunello di Montalcino, il Chianti Classico, il Morellino di Scansano e la Vernaccia di San Gimignano, solo per citare i più famosi. Un'edizione, quella 2014, che viene incontro alla realtà socioeconomica che si trova ad affrontare l'Italia, segnalando rispettivamente i migliori ristoranti con prezzi entro i 30 euro, e le etichette che spiccano per l'ottimo rapporto qualità/prezzo. Essere presenti su queste pubblicazioni significa avere un attestato di eccellenza, far parte del vertice della piramide di prodzione italiana.

di Andrea Baroncini