Home > Webzine > ''Orti diPinti'', inaugurato il primo Community Garden di Firenze
mercoledì 30 novembre 2022

''Orti diPinti'', inaugurato il primo Community Garden di Firenze

18-10-2013
Si è svolta venerdì 18 ottobre 2013 l’inaugurazione di "Orti diPinti", primo Community Garden di Firenze, in via Borgo Pinti 76.  Si tratta di un orto-giardino biologico, in cui una comunità di volontari fa crescere ortaggi, piante aromatiche, frutti e fiori, coltivati con le migliori tecnologie antiche e moderne. “Vogliamo dare la possibilità anche a bambini e anziani di compiere attività insieme con la scusa del giardinaggio”, ha dichiarato Giacomo Salizzoni, presidente dell’associazione Community Garden e ideatore del progetto. La sede di questo giardino è l’ex-pista di atletica accanto alla Cooperativa Barberi e il Sindaco di Firenze Matteo Renzi ha sottolineato l’importanza di questo elemento,  affermando che “si è verificato il recupero di uno spazio vuoto della città, perché non c’è sicuramente spreco peggiore di quello di spazio. Troppo spesso infatti si pensa che il bene pubblico sia quello che viene gestito dal Comune, ma non è del tutto vero: in realtà questo bene, per essere completamente pubblico, deve essere a disposizione di tutti i cittadini”.
Saranno svolte numerose attività didattiche su svariati temi. Tra questi ci sono educazione ambientale e alimentare, laboratori di riciclo e riuso, workshop di costruzione di casette per uccelli e strutture in bambù, lezioni su come piantare e trapiantare e opere di “guerrilla gardening”, che consistono nel creare di bombe di semi e carte germinanti. Potranno partecipare tutti gli interessati di qualunque età lavorando la terra e curando le piante, costruendo gli annessi temporanei, proponendo suggerimenti, cercando sostenitori, regalando strumenti o impegnando tempo e abilità.
“Orti diPinti” è nato per promuovere la costruzione da parte della comunità di un progetto al centro della vita degli abitanti di un quartiere, permettere ai cittadini di combattere il degrado, favorire l’auto-produzione domestica, riscoprire il piacere di ciò che si coltiva imparando a nutrirsi in modo sano e consapevole, fare attività fisica divertendosi e riflettere sull’importanza dell’eco-sostenibilità applicata all’interno della vita quotidiana.
L’iniziativa è sostenuta da associazione Community Garden, Comune di Firenze, Assessorato all’Ambiente, Quartiere 1 e Cooperativa Barberi.

Per informazioni: www.facebook.com/communitygardens

di Mario Santo Privitera