Home > Webzine > Chievo-Fiorentina, vittoria in rimonta dei viola 1-2
martedì 19 novembre 2019

Chievo-Fiorentina, vittoria in rimonta dei viola 1-2

27-10-2013

La Fiorentina ottiene la terza vittoria consecutiva tra campionato e coppe in trasferta contro un Chievo sempre più ultimo in classifica e raggiunge il quarto posto a pari merito con l'inter. Dopo i successi in casa contro l'odiata Juventus e contro i romeni del Pandurii, la squadra viola ottiene i tre punti in un campo che già alla vigilia il tecnico gigliato aveva definito insidioso, per il disperato bisogno dei padroni di casa di risollevarsi. Anche gli uomini di Montella comunque dovevano riuscire a battere gli avversari, per tenere il passo delle dirette concorrenti come Napoli e Juve e in vista delle prossime due sfide molto impegnative contro i partenopei al Franchi e il Milan al Meazza nei successivi sei giorni. Alla fine, proprio come contro i bianconeri, la vittoria è arrivata in rimonta, questa volta per 1-2. La Fiorentina è arrivata al fischio d'inizio schierando tutti i titolari, con Joaquin a completare il tridente d'attacco insieme a Rossi e Cuadrado a causa dell'assenza di Gomez, per il quale si allungano i tempi di recupero. A centrocampo il classico trio Pizarro, Borja Valero e Aquilani, mentre in difesa Pasqual e Savic hanno preso il posto rispettivamente di Alonso e Compper al fianco di Gonzalo Rodriguez e Tomovic.

Dopo un inizio equilibrato in cui però è il Chievo a mostrare una maggiore reattività, i padroni di casa passano in vantaggio su colpo di testa di Cesar, lasciato colpevolmente solo da Savic. Da quel momento i viola cominciano a condurre il gioco, ma con un possesso palla inconcludente, che non porta a nessuna vera occasione da gol, finchè Cuadrado, innescato da Rossi, parte in una delle sue celebri e temute accelerazioni. Il colombiano arriva dentro l'area, si libera di Estrigarribia e poi sigla il pareggio, proprio all'ultimo minuto del primo tempo, con un preciso diagonale destro che beffa il portiere. Nella seconda frazione gli ospiti appaiono più tenaci nel cercare il raddoppio, ma tutti i tentativi sono vanificati dai gialloblù, che difendono con dieci uomini chiudendo tutti gli spazi. Alla fine a risolvere la situazione portando in vantaggio i gigliati è ancora Cuadrado, che si trova davanti al portiere con il pallone sui piedi e non ha difficoltà, con un tocco facile, a segnare la doppietta personale. Nei minuti successivi la Fiorentina riesce a gestire la parte finale del match senza troppe sofferenze, portando a casa tre punti pesanti nella corsa all'Europa che conta.

A guastare il pomeriggio alla squadra e ai tifosi l'ammonizione a Gonzalo Rodriguez. Il leader della difesa argentino infatti era tra i diffidati e quindi sarà costretto ad assistere dalla tribuna alla sfida contro il Napoli mercoledì 30 ottobre al Franchi.

di Matteo Fabiani