Home > Webzine > La Fiorentina sbanca San Siro: 2-0 contro il Milan
venerdì 15 novembre 2019

La Fiorentina sbanca San Siro: 2-0 contro il Milan

02-11-2013

Un'ottima Fiorentina sconfigge il Milan in trasferta per 2-0, riuscendo a rimanere nella scia di Roma, Napoli, Juventus e Inter e allontanando sempre di più la squadra di Allegri, ormai in crisi profonda, dalla zona Europa. Eppure alla vigilia l'umore dei viola non era dei migliori: la sconfitta immeritata contro i partenopei, l'ingiusta espulsione di Cuadrado ed il ricorso contro la squalifica respinto dalle alte sfere calcistiche bruciavano ancora. Gli uomini di Montella tuttavia sono riusciti a battere la squadra che l'anno precedente aveva ottenuto, tra mille polemiche, la qualificazione in Champions League proprio a danno dei gigliati, soffrendo poco e con grande carattere. La Fiorentina è scesa in campo sabato sera rinunciando, oltre a Cuadrado, anche a Pizarro, Gomez, Bakic, Mati Fernandez e Ilicic. Sono stati schierati Neto tra i pali, Rodriguez, Savic, Pasqual e Tomovic in difesa, Ambrosini, Borja Valero e Aquilani a centrocampo, Rossi, Matos e il rinato Vargas in attacco.

E' proprio il peruviano, insieme a Borja Valero, a rendersi protagonista del match. Dopo venticinque minuti equilibrati in cui entrambe le squadre non hanno avuto occasioni clamorose, la viola passa in vantaggio con una punizione battuta da Vargas deviata dalla gamba del rossonero Muntari, che inganna il portiere del Milan. Pochi minuti dopo Ambrosini è costretto a uscire per problemi muscolari e viene salutato con un'ovazione del suo ex pubblico. Al suo posto entra Vecino, che riesce insieme ai compagni a tenere sotto controllo la squadra di casa per gli ultimi minuti della prima frazione e per trenta minuti del secondo tempo, fino al gol del raddoppio: sugli sviluppi di un calcio da fermo, Joaquin, appena entrato al posto di Rossi, riceve palla sulla fascia destra e crossa nel mezzo, dove Valero è pronto ad approfittare della respinta di Gabriel. La sfida si chiude in quel momento, con i tifosi viola che festeggiano, l'Amministratore Delegato Adriano Galliani lascia avvilito lo stadio dopo la seconda rete.

Tornata la sera stessa a Firenze, la squadra gigliata è stata accolta in piena notte alla stazione di Campo di Marte da un migliaio di tifosi, in delirio per questa importante vittoria. 

di Matteo Fabiani