Home > Webzine > Fiorentina-Sampdoria, Montella: ''Ambrosini out''
mercoledì 20 novembre 2019

Fiorentina-Sampdoria, Montella: ''Ambrosini out''

09-11-2013

Non c'è un attimo di respiro per la Fiorentina. Dopo la vittoria all'ultimo secondo col Pandurii giovedì in Europa League, i ragazzi di Montella se la dovranno vedere domenica sera al Franchi contro la Sampdoria. Ultimo ostacolo prima della pausa per le nazionali, con gli azzurri di Cesare Prandelli impegnati in amichevole con la Germania a San Siro venerdì 15 novembre.
Dopo il match con i blucerchiati ci sarà tempo per rifiatare (in programma, 9 partite in 35 giorni) e per recuperare alcuni infortunati. Mario Gomez su tutti, con il tedesco che potrebbe tornare tra i convocati per la sfida del 24 novembre al Friuli con l'Udinese.

Prima, però, bisognerà affrontare la formazione dell'ex Delio Rossi. Una formazione in piena crisi di gioco di risultati e reduce dal sorprendente ko interno col Sassuolo per 4-3. La vittoria manca dalla nona giornata, 1-0 all'Atalanta il 26 ottobre. In settimana, Gastaldello & co. sono stati pesantemente contestati da una trentina di tifosi fuori dal centro sportivo di Bogliasco. Scene, tra l'altro, già viste all'indomani della debacle contro il Genoa (3-0). Insomma, a Genova si respira un'aria pesante, per questo la squadra ha deciso di preparare la trasferta di Firenze nel pre-ritiro di Montecatini Terme.

Guai a sottovalutare la Sampdoria. Il rischio è di incappare negli errori di Cagliari e Parma. Due gare da "1 in schedina" e finite, invece, con due pareggi beffa. Quattro punti gettati al vento che bruciano ancora tanto in casa viola. Vietato sbagliare, quindi. Un successo permetterebbe di passare in tranquillità la sosta, ma soprattutto darebbe la possibilità di accorciare su Juventus e Napoli, impegnate in contemporanea nel big match di Torino.

I padroni di casa dovranno fare a meno di Gomez e Ambrosini. In dubbio Pizarro per un affaticamento dei muscoli posteriori della gamba.
Tra gli ospiti, assenti per squalifica capitan Gastaldello e Costa. Infortunati Salamon, Sansone, Barillà e Castellini.

Dalla sala stampa "Manuela Righini" dello stadio Artemio Franchi le parole di Vincenzo Montella:

"Stiamo bene mentalmente e fisicamente, veniamo da un buon momento, dobbiamo affrontare l’ultima partita di questo ciclo e dunque è la più importante, saremo in grado di affrontarla al meglio. Mi è piaciutà la mentalità e la continuità con cui la squadra si è calata in ogni partita che abbiamo disputato. Affrontiamo un avversario a caccia di punti, tatticamente loro sono abituati a giocare in modo diverso rispetto al loro ultimo impegno, sarà una partita molto delicata.
Mi fa piacere che si parli anche dei contratti dei dirigenti, così si toglie l’attenzione dalla squadra. Pizarro e Ambrosini non si sono allenati con il gruppo, abbiamo di fronte una sosta e non vale la pena di rischiarli quindi non giocheranno. Vargas è un giocatore molto utile, sa giocare da esterno ma può partire anche dall’interno come ha fatto a Milano.
Quando una squadra è in emergenza tavolta riesce ad affrontare meglio gli impegni, quando Delio Rossi ha allenato la Fiorentina alcune partite difficili le ha vinte. Non voglio parlare dopo più di un anno e mezzo dell’episodio legato a lui. Rossi è un grande allenatore, l’ho anche visto lavorare durante il corso, gestisce davvero bene i giovani che ha a disposizione. Non mi auguro nessun risultato per Juve-Napoli. In casa noi ci sentiamo quasi il dovere di vincere, per questo fino a ora siamo stati più brillanti in trasferta, domani dobbiamo evitare di distrarci, quando arriva l’ultima partita di un ciclo talvolta è inconscio un rilassamento.
Ho firmato un contratto importante con questa società perchè qui c’è la voglia di crescere insieme, siamo fieri di rappresentare una città che a sua volta si rispecchia nella squadra. Abbiamo sempre tanta voglia di crescere e di migliorare la nostra posizione in classifica. Capezzi è entrato e ha fatto bene, a centrocampo abbiamo davvero molti giocatori.
Non so quando potrà tornare Gomez, senza dubbio è un giocatore forte che ci darà di più. Nei pochi minuti che ha giocato Ilicic ha fatto bene. Babacar e Bernardeschi stanno facendo bene, potranno rivelarsi giocatori importanti quando e se torneranno. Anche Cerci e Ljajic stanno facendo molto bene con i propri cub ma è inutile rimpiangerli. Mi auguro che Borja Valero possa essere chiamato dalla sua nazionale per i mondiali, così come Gonzalo, però non nascondo che non mi dispiace affatto che adesso non vengano convocati perchè sono molto impegnati con noi
".

Le probabili formazioni:
Fiorentina: Neto, Tomovic, Rodriguez, Savic, Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Matos, Rossi.
Sampdoria: Da Costa, Mustafi, Palombo, Regini, De Silvestri, Gentsoglou, Krsticic, Obiang, Wszolek, Eder.

di Stefano Niccoli