Home > Webzine > Festa della Toscana 2013: due mostre e un film su Medici Senza Frontiere
domenica 17 novembre 2019

Festa della Toscana 2013: due mostre e un film su Medici Senza Frontiere

18-12-2013
Mercoledì 18 dicembre, in occasione della Festa della Toscana 2013, MSF - Medici Senza Frontiere inaugura le mostre "Da 40 anni all’inferno: non ci arrendiamo" e "Il cibo non basta" nella Sala Gigli del Palazzo del Consiglio Regionale, in via Cavour 4, alle ore 17.00.
La mostra “Da 40 anni all’inferno: non ci arrendiamo” racconta la storia dell'organizzazione medico umanitaria MSF, partendo dal Biafra all’invasione sovietica in Afghanistan, dalla crisi nutrizionale in Etiopia nel 1984 al terremoto in Armenia del 1989, dalle guerre nell’ex-Jugoslavia, Cecenia, Somalia, Liberia, Sierra Leone, Sudan, Repubblica Democratica del Congo, Libano, Iraq, Sri Lanka, Colombia alle crisi nutrizionali in Corea del Nord, Sudan, Somalia, Angola, dal genocidio del Ruanda all’eccidio di Srebrenica, dallo tsunami del 2004 al terremoto di Haiti dello scorso anno, dalla lotta all’AIDS alla Campagna per l’Accesso ai Farmaci Essenziali, dalle epidemie di colera, meningite alle febbri emorragiche come Ebola e Marburg. Un viaggio che dura da quarant’anni raccontato dagli occhi di importanti fotografi da sempre vicini ad MSF (Lynsey Addario, Talia Bouchouareb, Julie Damond,Bruno de Cock, Kate Holt, Tomas van Hontryve, Rober Job, Sune Juul.Sorensen,Juan Carlos Tomasi, Stefano Zannini, Pascale Zintzen).
La mostra fotografica “Il cibo non basta” è un progetto realizzato da MSF e dall’Istituto Europeo di Design (IED) – Sezione Arti Visive Milano. Attraverso le fotografie di Philipp Horak, Magnus Hallgren, Francesco Zizola, Michael Goldfarb, Susan Sandars, Laurent Chamussy, Jodi Bieber, Christine Roblin e Pim Ras, la mostra ci porta in un viaggio attraverso due continenti l’Asia e l’Africa. Immagini dal Pakistan, Somalia, Etiopia, Sudan, Repubblica Democratica del Congo, Niger per raccontare le storie di decine di milioni di bambini malnutriti. Storie di bambini che si potrebbero salvare se i programmi internazionali di aiuti alimentari e nutrizionali fossero efficaci. Oggi, invece, assistiamo al fallimento degli aiuti alimentari. Fallimento dovuto al fatto che i programmi di aiuti sono sviluppati su alimenti inadeguati sotto il profilo nutrizionale per riabilitare i bambini malnutriti.
All’inaugurazione, mercoledì 18 alle ore 17.00, saranno presenti Alberto Monaci, Presidente del Consiglio regionale toscano e Gabriele Eminente, direttore generale di Medici Senza Frontiere Italia.
 
A conclusione della mostra, giovedì 16 gennaio 2014, verrà inoltre proiettato il film-documentario “MSF (UN)limited”, alla presenza del consigliere regionale Daniela Lastri, nell'Auditorium della Presidenza del Consiglio Regionale.
MSF (UN)limited è un documentario realizzato da Peter Casaer in occasione dei quarant’anni della fondazione di Medici Senza Frontiere (MSF). Con questo documentario, l’organizzazione ha deciso di ripercorrere, senza retorica e ipocrisie, la propria storia. Attraverso le testimonianze personali di chi ha operato in Ruanda durante il genocidio del 1994, a Srebrenica durante l'eccidio del 1995, in Cecenia, in Afghanistan e di chi si è trovato a combattere contro la pandemia dell'Aids, Msf (UN)limited racconta l'efficacia e i limiti degli interventi di MSF; l'evoluzione degli approcci medici e la necessità di essere veramente indipendenti; l'importanza della testimonianza e i dilemmi e compromessi incontrati; le sfide future. Interverrà Stefano Zannini, capo missione.
L’ingresso è libero sino a esaurimento di posti.
 
Info: www.medicisenzafrontiere.it