Home > Webzine > ''Pegaso per lo Sport 2014'', le candidature scendono a sette
giovedì 21 novembre 2019

''Pegaso per lo Sport 2014'', le candidature scendono a sette

14-01-2014
Sono rimasti in sette a contendersi il prestigioso premio "Pegaso per lo Sport 2014", istituito dalla Regione Toscana ed assegnato allo sportivo toscano (di nascita o di adozione) che più si è contraddistinto a livello nazionale ed internazionale sia dal punto di vista dei risultati ottenuti che sull'aspetto comportamentale. Passano così da dodici, selezionati dal gruppo toscano dei giornalisti sportivi, a sette i pretendenti alla vittoria della XVI edizione: nei prossimi giorni la rosa si ridurrà ulteriormente a tre e fra questi il Presidente della Regione Enrico Rossi sceglierà il vincitore che, il prossimo 10 febbraio, riceverà la statuetta dorata raffigurante il Pegaso, simbolo della Regione. Agli altri due finalisti (ex aequo) andrà invece una riproduzione del cavallo alato. Durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento, sono stati resi noti i nomi dei sette candidati alla vittoria finale. Nella rosa sono presenti 5 atleti: Chiara Bazzoni per l'atletica, la quale, iscritta nell'Esercito, ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo 2013 nei 400 mt e nella staffetta 4x400, l'oro agli Assoluti nei 400 indoor e outdoor, la staffetta 4x400 e la 4x200 indoor; Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, autore di una grande stagione con la sua squadra e da sempre esempio di fair play; Sara Morganti, atleta paralimpica dell'equitazione: nel 2013 hga vinto il titolo italiano e la medaglia di bronzo agli Europei nell'individuale tecnico e freestyle; Tommaso Rainaldi, pattinatire artistico tesserato per lo Skating Club Grosseto, si è laureato campione del mondo juniores nella specialità degli esercizi obbligatorin e Fabio Turchi, pugile fiorentino che a 20 anni è riuscito nell'impresa di vincere la medaglia d'oro nei pesi massimi ai Giochi del Mediterraneo; e 2 squadre: il Circolo Tennis Prato, Campione d'Italia a squadre di Serie A/1 femminile e la Società Apuania Carrara che nel tennis tavolo si è laureata Campione d'Italia a squadre maschile. "Queste sono le nostre eccellenze in ambito sportivo.- ha dichiarato l'Assessore al welfare e allo sport della Regione Toscana Salvatore Allocca- Il Presidente Rossi, a breve, scioglierà le riserve e deciderà non chi ha rappresentato meglio la Regione Toscana in ambito sportivo nel 2013 e che, quindi, succederà a Luca Tesconi, vincitore del Pegaso 2013. In questi anni la Regione si è sempre impegnata a portare avanti tutti i vari progetti sportivi ed i risultati si sono visti. Adesso, inoltre, c'è bisogno che lo sport diventi un settore importante e che faccia da spinta al welfare del nostro territorio".  Presente alla conferenza stampa, anche Massimo Porciani, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Toscana, ha manifestato la sua opinione: "L'occasione del premio è un momento unico per ribadire quanto siano importanti i valori nello sport e per far capire una volta di più che l'aggregazione e l'integrazione sono passaggi fondamentali, che tutti dovrebbero capire. Per ribadire questo, è stato importantissimo l'aiuto di Spazio Reale, Fondazione istituita da Don Giovanni Momigli, che sarà sede della premiazione finale del 10 febbraio". Ha partecipato alla conferenza pure Salvatore Sanzo, Presidente del Coni Toscana: "Lo sport può incidere positivamente e dare stimoli soprattutto ai giovani. Se il 2013 è stato l'anno dei Mondiali di ciclismo, il 2014 potrà essere quello del consolidamento delle relazioni tra sport e cultura, sociale, tiruismo e salute".

Per info: www.regione.toscana.it

di Alessio Segantini