Home > Webzine > ''Col viola nel cuore'', Firenze premia 30 calciatori fiorentini di serie A
giovedì 21 novembre 2019

''Col viola nel cuore'', Firenze premia 30 calciatori fiorentini di serie A

06-03-2014

Mercoledì 5 marzo nel Salone de' Dugento sono stati premiati 30 calciatori nati a Firenze che hanno militato in club di serie A senza mai vestire la maglia viola. "Col viola nel cuore" sta ad indicare il riconoscimento di Firenze verso degli atleti fiorentini che pur giocando ad alti livelli non sono mai riusciti ad essere "profeti in patria" e che il manto del Franchi lo hanno calcato solo da avversari.
"Non avete mai vestito la maglia viola, ma Firenze vi è grata ugualmente per aver onorato nel calcio l'identità della nostra città". Queste le parole di Eugenio Giani pronunciate in apertura, ad indicare di come la città non solo è capace di "adottare" chi sulle sponde dell'Arno non vi è nato ma che ha indossato con passione i colori di Firenze, l'esempio più calzante non può che essere Giancarlo Antognoni, ma anche di riconoscere il talento di coloro che qui sono nati ma hanno trovato gloria lontano dalla città.
Il premio "Col Viola nel cuore", consegnato da altrettanti giocatori nati fuori Firenze ma divenuti fiorentini d'adozione, è una medaglia di bronzo che raffigura Palazzo Vecchio e la Torre di Maratona, realizzata dallo scultore Mario Meoni e fusa dalla fonderia Il Cesello di Firenze. E' stata inoltre consegnata una pergamena ricordo realizzata da Luca Giannelli. L’Associazione Giglio Amico ha donato inoltre ai partecipanti un volume sulla storia della Fiorentina.

Sono stati premiati: Daniele Baldini (1964), Alfredo Franci (1934), Piero Baroncini (1941), Marco Gori (1965), Andrea Barzagli (1981), Giampiero Grevi (1936), Massimiliano Benfari (1969), Guido Magherini (1951), Mauro Benvenuti (1934), Vieri Magli (1938), Tommaso Berni (1983), Stefano Marini (1968), Marco Biagianti (1984), Mario Mazzoni (1931), Remo Bicchierai (1938), Davide Moretti (1967), Daniele Buzzegoli (1981), Alberto Novelli (1940), Marco Calonaci (1960), Carlo Novelli (1935), Andrea Pazzagli (1960, alla memoria), Massimo Cherubini (1945), Lamberto Piovanelli (1964), Gabriele Cioffi (1975), Maurizio Rossi (1970), Gianluca “Gil” De Ponti (1952), Lorenzo Stovini (1976), Niccolò Galli (1983, alla memoria), Luca Tognozzi (1977). Premio speciale all’ex arbitro Gino Menicucci.

Matteo Susini