Home > Webzine > Gomez tiene aperti i giochi: Juventus-Fiorentina 1-1
lunedì 18 novembre 2019

Gomez tiene aperti i giochi: Juventus-Fiorentina 1-1

14-03-2014

La Fiorentina strappa un prezioso 1-1 in casa della Juventus nell’andata degli ottavi di Europa League e tiene ancora aperte le porte d’accesso per il turno successivo della competizione, la cui finale si terrà a maggio proprio nello stadio della storica rivale: un motivo in più per gettare il cuore oltre l’ostacolo ed eliminare definitivamente i bianconeri da tutte le coppe. Questo è la seconda puntata del trittico di sfide che vede i viola e i piemontesi confrontarsi tre volte in appena dieci giorni. Protagonista del match il tedesco Gomez, tornato finalmente al goal dopo sei mesi di astinenza, che lo hanno visto alle prese con un brutto infortunio al ginocchio e con la conseguente riabilitazione. Il tecnico gigliato Vincenzo Montella ha parzialmente cambiato la squadra uscita sconfitta in campionato contro i campioni d’Italia quattro giorni prima: sono stati schierati Neto in porta, Rodriguez, Tomovic, Savic e Roncaglia in difesa, Pizarro, Valero, Fernandez e Aquilani a centrocampo e Matri e Ilicic in attacco. Ancora fuori Joaquin e Rossi per infortunio, con quest’ultimo che sembra aver leggermente accelerato i tempi di recupero: una notizia che fa ben sperare per le settimane a venire.

Dopo meno di tre minuti sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie a Vidal e sicuramente molti supporters della Fiorentina si sono lasciati prendere dallo sconforto, prevedendo una passivo di gran lunga peggiore: tuttavia gli ospiti, dopo un iniziale sbandamento, riprendono coraggio e riescono ad arginare i danni, andando al riposo sull’ 1-0 per gli avversari. Nella ripresa cambia tutto: pur non impegnando mai seriamente Buffon, la spinta di Valero e l’atteggiamento coraggioso degli uomini di Montella sono più che incoraggianti. Il tecnico azzecca anche i cambi inserendo Gomez, che a venti minuti dalla fine, su lancio millimetrico di Ilicic, supera il portiere bianconero per l’ 1-1 finale, che vede i gigliati rischiare anche di passare in vantaggio, grazie soprattutto ad un tiro del subentrato Vargas.

In attesa del confronto finale con gli uomini di Conte tra una settimana, i viola dovranno dedicarsi alla preparazione della sfida di domenica 16 marzo alle ore 20:45 contro il Chievo. Molto probabile il turnover per preservare i giocatori più stanchi o a rischio squalifica, come Aquilani e Savic: potrebbe essere quindi l’occasione giusta per schierare titolari riserve fresche come Compper e Wolski, mentre Valero dovrà scontare l’ultimo turno di squalifica.

Matteo Fabiani