Home > Webzine > Aziende americane a dialogo con i giovani imprenditori del Made in Italy
domenica 04 dicembre 2022

Aziende americane a dialogo con i giovani imprenditori del Made in Italy

11-04-2014

Nella Sala degli Affreschi di Palazzo Panciatichi si è tenuto il convegno "Eccellenze a confronto sul tema della CSR: aziende americane a dialogo con i giovani imprenditori del Made in Italy" realizzato da Fair in collaborazione con l' Associazione Amerigo e Cna Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze, del Consolato Americano di Firenze, di American Chamber, con il contributo della Regione Toscana.
Il convegno ha affrontato il tema del Corporate Social Responsability sotto forma di dialogo tra le realtà produttive americane in Italia e una selezione di giovani eccellenze del Made in Italy sottolineando il ruolo strategico della sostenibilità di impresa, intesa nel senso di miglioramento della vita e dell'ambiente attraverso la competenza e le conoscenze delle tecnologie con l'obiettivo di favorire la creazione di persone che abbiano una visione di insieme della società non solo in termini economici ma sottoforma di proposte innovative, come testimonia in maniera netta l'esempio del Nuovo Pignone legato indissolubilmente da qualche anno alla "Oil e Gas General Electric".
Sostenibilità di impresa, come indicato da Marco Tortora cofondatore e presidente di Fair, significa congiungere tre concetti chiave: ponte (visto nei termini di fare impresa non in maniera unidirezionale ma multidirezionale per incrementare una rete orizzontale di rapporti in ambito italiano e mondiale), dialogo (nel senso di interazione tra piccole e grandi imprese non solo da un punto di vista dimensionale ma anche esperenziale) e condivisione, dei saperi, delle conoscenze, delle qualità. Tre aspetti che si integrano al meglio con l'idea di impresa civile incorporata nell'acronimo americano Corporate Social Responsability, una linea guida che coinvolge piccole, medie e grandi imprese in un agire sostenibile.
I diversi relatori intervenuti poi hanno sviluppato il tema della sostenibilità in linea con i loro ambiti professionali. Il Ministro Consigliere dell'Ambasciata Americana di Roma Carmine D'Aloisio ha posto l'accento sul ruolo della CSR nelle azioni e nelle politiche della diplomazia economica nella prospettiva statunitense; il partner italiano dell'Azienda di servizi e consulenze Deloitte Franco Amelio ha analizzato la CSR come strategia di business e attività di rapporto. Infine Sara Amori e Luciano Di Cecchi hanno esposto i pregi della sostenibilità in chiave sociale nell'azienda farmaceutica, con sede a Sesto Fiorentino, Eli Lilly.
Il convegno si chiude con la speranza che la sostenibilità non sia solo una semplice eccezione ma diventi una piacevole consuetudine, soprattutto nell'ambito giovanile, nel modo di fare impresa, sia di piccole che di grande dimensioni.

Per informazioni: www.fairitaly.org

Duccio Mazzoni