Home > Webzine > Florence Dance Festival: 25 anni di danza e musica al Museo del Bargello
sabato 26 novembre 2022

Florence Dance Festival: 25 anni di danza e musica al Museo del Bargello

01-07-2014

Sarà un'edizione speciale quella che, dal primo al 26 luglio, vedrà svolgersi il Florence Dance Festival: l'evento artistico, creato da Marga Nativo e Keith Ferrone, festeggia infatti il venticinquesimo anno di attività con ospiti d'eccezione e location da sogno: oltre al principale palcoscenico del Museo Nazionale del Bargello, ormai residenza storica del festival, l'intera città si trasformerà in palco: gli spettacoli avranno luogo anche a Palazzo Strozzi, Ponte Vecchio, al Four Seasons Hotel e al Florence Dance Center. Il calendario degli appuntamenti sarà ricco di ospiti illustri, ma non mancherà lo spazio per le novità e i più giovani: saranno infatti in scena più di 250 artisti tra danzatori, coreografi e musicisti.
Si inizierà il primo luglio con "Celebration", serata nella quale si esibiranno i giovani ballerini della Jaqueline Kennedy Onassis School at American Ballet Theatre di New York che riceverà il premio annuale "Mercurio Volante", giunto alla quarta edizione. Evento clue dell'intero festival sarà l'esibizione, il 7 luglio, della Trisha Brown Dance Company: l'artista americana ha scelto Firenze per eseguire "Early Works", spettacolo contenente alcune delle coreografie classiche del suo repertorio, in vista del suo ritiro. Sarà quindi l'ultima occasione per ammirare il lavoro dei suoi ballerini, che stupiranno il pubblico con i più famosi passo a due del registro classico e neo classico statunitense.
E ancora: l'8 luglio la compagnia bulgara Sofia Festial Ballet porterà in scena il Don Chisciotte, basata sull'omonimo romanzo di Miguel de Cervantes. Il 10 e l'11 luglio sarà la volta della Florence Dance Company accompagnata dalla storica band fiorentina dei Pankow, i quali per l'occasione eseguiranno brani classici e inediti del loro repertorio in un'interessante rivisitazione con l'Orchestra da Camera Fiorentina e un coro a otto voci. Insieme rappresenteranno lo spettacolo dal titolo "Die Wut - La furia, the fury, la fourie".
Si proseguirà poi con alcuni volti noti del panorama italiano, quali Paolo Grassi, Roberto Zappalà e Gigi Nieddu, mentre il 20 e il 21 luglio la Florence Dance Company e l'Orchestra da Camera Fiorentina metteranno in scena "Quarto Maggiore", basata sulle Quattro Stagioni di Vivaldi. Infine, in chiusura, il 26 luglio sarà la volta del FlorenceDanceBook, giunto alla quinta edizione, che si conferma trampolino di lancio per i giovani ballerini. Nato su iniziativa del Toscana Dance Hub, l'evento si propone di dar visibilità ai nuovi talenti in un ambiente creativo e di crescita che permette loro di scoprire sé stessi guidati in base alle loro esigenze e aspirazioni. Il programma è aperto a tutti i danzatori di livello intermedio e avanzato di età compresa tra i 18 e i 29 anni.
Gli spettacoli saranno affiancati da eventi collaterali che si svolgeranno nella città, tra cui spicca "Dancing on the Bridge of the World" : iniziativa dell'Associazione Ponte Vecchio, permette il connubio tra danza e arti visive attraverso esposizioni collocate nei negozi dello storico luogo fiorentino.
Florence Dance Festival si conferma quindi un evento maturo e intrigante, rivolto a un pubblico internazionale, che si propone di valorizzare alcuni dei posti più belli della Toscana in un momento importante quale il 750° anno dalla nascita di Dante e i festeggiamenti dei 150 anni di Firenze Capitale.
Per info e biglietti: www.florencedance.org e www.boxol.it

Daniele Mu