Home > Webzine > ''Abbraccio Mediterraneo'', XX meeting internazionale antirazzista a Cecina Mare (Livorno)
martedì 27 ottobre 2020

''Abbraccio Mediterraneo'', XX meeting internazionale antirazzista a Cecina Mare (Livorno)

09-07-2014

Si terrà tra il 9 e il 12 luglio 2014, a Cecina Mare (LI), "Abbraccio Mediterraneo" -la manifestazione dell'Arci e della Regione Toscana sui temi della lotta al razzismo e a ogni forma di discriminazione, presentata l'8 luglio presso la sede dell'associazione in Piazza dei Ciompi.
L'evento, giunto alla ventesima edizione, si svolgerà in un momento particolarmente critico per l'Italia e la Toscana: dopo la tragedia di Lampedusa di nove mesi fa, le ondate di sbarchi non accennano a rallentare e, anzi, proprio in questi giorni è atteso un nuovo sbarco di circa settecento profughi.
"Si tratta di un'emergenza non solo nazionale, ma europea -ha affermato Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione- È necessario che l'Unione Europea si faccia carico di una questione che non riguarda solo l'Italia ma tutta l'Europa, dato che i nostri confini costituiscono la frontiera meridionale della UE". "Inoltre -ha proseguito- appare evidente che il governo debba prendere provvedimenti per velocizzare le procedure di rilascio dei visti e dei permessi, poiché parte consistente degli immigrati non intende trattenersi da noi ma vorrebbe potersi spostare in Europa".
La riflessione del Meeting Internazionale Antirazzista si svilupperà attraverso tre tavole rotonde principali che affronteranno l'analisi delle cause delle migrazioni ("Rotte migranti", 10 luglio), il confronto sui percorsi di accoglienza e tutela dei diritti nel Mediterraneo ("Mediterranean Civil Society: migrazioni e diritti tra nuove e vecchie democrazie", 11 luglio) e la crescita, anche alla luce delle elezioni europee, dei movimenti e partiti xenofobi ("Il continente minacciato: l'Europa e il successo dei movimenti xenofobi", 12 luglio). Tra gli ospiti ci saranno esponenti di organizzazioni per la tutela dei diritti dei migranti quali Alaa Talbi, Farah Salka, Khadija Beseikri. Attesa anche la partecipazione del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che presenterà il suo libro "Viaggio in Toscana" (10 luglio), e della presidente nazionale dell'Arci Francesca Chiavacci.
Obiettivo dell'evento è sensibilizzare il pubblico nei confronti di un tema così delicato e importante affinché, come ha ribadito la Saccardi, "soprattutto in un periodo di crisi economica non nascano sentimenti razzisti o di odio verso gli immigrati, che devono essere visti come una risorsa e non come una minaccia. In Toscana non ci sono mai stati sentimenti di questo tipo, ma in un momento così difficile il pericolo è concreto e bisogna impedirlo con tutti i mezzi in nostro possesso". A tal fine verrà rilanciato il modello di accoglienza toscano che, sebbene messo in crisi dai numeri degli ultimi anni, ha mostrato di reggere e funzionare al meglio. Si tratta di un modello orizzontale basato su integrazione e interazione, sui rapporti umani e la formazione (sia linguistica che lavorativa), affinché l'immigrato possa inserirsi nella società e diventarne parte integrante e attiva. Basato sui piccoli numeri -un massimo di cento per centro-, da anni l'Arci si batte perché venga esteso a livello nazionale. "Abbiamo notato che un modello di questo tipo, fondato non sull'attività istituzionale ma sul coinvolgimento diretto del terzo settore (associazioni, organizzazioni no profit, cittadini), è la via migliore per garantire l'accoglienza dei migranti e può essere efficacemente esteso a tutto il territorio nazionale".
Durante l'evento si svolgeranno diverse manifestazioni artistiche. Il 10 luglio si esibirà laBaro Drom Orkestar che presenterà il suo nuovo album "Genau!", seguita dalla Zastava Orkestar che ha fatto della sperimentazione musicale e visiva il suo marchio di fabbrica. L'11 luglio sarà invece la volta dei Modena city Ramblers che presenteranno "Venti", doppio cd e dvd appena pubblicato. Seguiranno poi il laboratorio "Comics 4 equality", incentrato sui fumetti antirazzisti, e Lascia il segno,  laboratorio curato dal Servizio Civile progetto "Su le Antenne" dell'Arci Empolese Valdelsa. Per i più piccoli invece saranno effettuate diverse letture.

Info e calendario eventi su: http://meeting.arcitoscana.it

di Daniele Mu