Home > Webzine > Andrea Della Valle: ''Ho chiesto a Cuadardo di restare un altro anno alla Fiorentina, ma...''
giovedì 21 novembre 2019

Andrea Della Valle: ''Ho chiesto a Cuadardo di restare un altro anno alla Fiorentina, ma...''

08-08-2014
Andrea Della Valle l'ha definito serio e onesto l'incontro andato in scena venerdì 8 agosto con Juan Cuadrado. La vicenda, però, è tutto fuorché finita. Come ha detto il patron, le parti si rivedranno verso Ferragosto, ma la sensazione è che il giocatore colombiano stia per lasciare la Fiorentina. Non si aspettano altro che le offerte dei top club europei (Barcellona, Manchster United in testa).

Ci siamo parlati e guardati negli occhi: gli ho detto che qui c'è un progetto serio e che potrebbe provare a rimanere un altro anno in una squadra con un progetto vincente come il nostro  - ha detto Della Valle - Dall'altra parte, però, dobbiamo essere chiari: se dovesse arrivare un'offerta importante, dovremo lasciarlo andare. Non posso fare percentuali sulle possibilità di una sua permanenza. Cuadrado vorrebbe fare il passo decisivo della sua carriera. La prossima settimana sarà cruciale ed importante, perché potrebbero arrivare le offerte. La trattativa sarà fatta alla luce del sole, non nasconderemo niente. Se ci sarà la possibilità di trattenerlo lo faremo, anche attraverso un sacrificio da parte mia. Ci siamo dati al massimo dieci giorni per decidere. Rifiutare proposte indecenti? In passato l'ho fatto, ma in mezzo ci sono anche gli ingaggi. La Fiorentina non potrà garantire uno stipendio come altre società potranno fare”. Il club di Viale Fanti vorrebbe adeguare il contratto dell'esterno gigliato a 2,2 milioni di euro più bonus, con l'inserimento di una clausola rescissoria da almeno 25 milioni che lo possa liberare nell'estate 2015.

In caso di addio della Vespa, la Fiorentina non si farà trovare impreparata. “Già deciso l'eventuale post Cuadrado? Non posso svelare cosa ci siamo detti – ha continuato Adv - . La società ha già le idee chiare, nei prossimi giorni arriveranno degli innesti. Vedo la Fiorentina immediatamente dietro le prime tre. Potrei alzare l'asticella degli obiettivi nel corso delle prossime settimane”.
Nel corso della conferenza stampa, il presidente onorario ha parlato anche di Alberto Aquilani, alle prese col rinnovo del contratto (in scadenza nel giugno 2015) e degli esuberi: “Ho parlato con Alberto. Sono ottimista. C'è la voglia di ambedue le parti di arrivare a un accordo Quando si compra è più facile mettersi d'accordo, con i rinnovi è diverso, ma con la volontà di entrambi troveremo una soluzione. Gli esuberi? Non mi preoccupano, abbiamo due maghi alla dirigenza che sono in grado di fare grandi cose sia in entrata che in uscita”.

di Stefano Niccoli