Home > Webzine > Fiorentina-Paok 1-1: Pasqual salva i viola in extremis
giovedì 21 novembre 2019

Fiorentina-Paok 1-1: Pasqual salva i viola in extremis

07-11-2014

La Fiorentina esce dal Franchi con un pareggio per 1-1 contro il Paok di Salonicco nel girone K di Europa League e risolve una gara che si stava per trasformarsi in un vero incubo e che avrebbe potuto aprire le porte della crisi. Dopo il pesante ko di Marassi, che aveva fortemente ridimensionato le ambizioni viola in campionato, era rimasto solo l'appuntamento di Europa League per cercare di tenere alto l’onore italiano nelle coppe, visto il primo posto nel girone con sette gol fatti e zero subiti. Continua l’emergenza nel settore offensivo: per una attaccante che viene nuovamente schierato titolare, Gomez, un altro è costretto ai box per molto tempo; Bernardeschi infatti si è infortunato tre giorni prima del match in allenamento e per lui si prospetta uno stop di cinque mesi per la frattura del malleolo. Il tecnico Montella ha compiuto molto turnover schierando Tatarusanu in porta, Pasqual, Tomovic, Rodriguez e Basanta in difesa, Pizarro, Kurtic e Lazzari a centrocampo, Gomez, Cuadrado e Vargas in attacco.

Nel primo tempo i gigliati fanno la partita e in particolare Gomez sembra ansioso di tornare al gol che manca da febbraio, ma il tedesco sbaglia due ghiotte occasioni. Tra i più in forma Vargas, autore di varie accelerazioni sulla sinistra, mentre sul lato opposto Cuadrado sembra ancora lontano dalla condizione di forma migliore. Si va al riposo sullo 0-0 e nella seconda frazione la Fiorentina, pur continuando a controllare il match, comincia a concedere qualcosa in più agli ospiti; quando la partita sembra destinata a finire a reti inviolate, i greci vanno inaspettatamente in vantaggio a dieci minuti dal recupero con Martens. Sembra finita, ma ci pensa capitan Pasqual a salvare i suoi compagni di squadra: punizione perfetta dal limite dell’area a tre minuti dal triplice fischio e pareggio finale.

Prima del meritato riposo, c’è un ultimo sforzo per i gigliati, attesi dalla sfida in casa contro il Napoli di Benitez, che si sta lentamente risollevando dopo un inizio di stagione non entusiasmante. Sarà fondamentale cercare di strappare agli azzurri i tre punti, perché questa appare come una delle ultime occasioni per la Fiorentina di dire la propria in un campionato che altrimenti si prospetterebbe anonimo.

Matteo Fabiani