Home > Webzine > ''La vita è il vero sballo'': i giovani e il divertimento responsabile
domenica 04 dicembre 2022

''La vita è il vero sballo'': i giovani e il divertimento responsabile

21-11-2014
"Insegnare ai più giovani che il miglior sballo è non perdere la vita pensando un attimo prima che sia troppo tardi: usare un etilometro e decidere di non guidare può fare la differenza tra vivere e morire." Ha dichiarato la vicesindaca Cristina Giachi in occasione del convegno-dibattito "La vita e il vero sballo: salute e alcol nei giovani" che ha visto protagonisti, il 20 novembre nell’auditorium del Cto di Careggi, circa 600 studenti della scuole fiorentine, il giornalista Alessandro Cecchi Paone, Matteo Lucherini, fondatore e presidente del progetto nazionale ‘Testadialkol’, Paolo Poli, direttore dell’autodromo del Mugello, il comandante della polizia municipale Andrea Seniga e Walter Dondi, direttore della Fondazione Unipolis.
Proiettati video sia di carattere formativo sul tema "abuso di alcol e guida sicura" oltre allo spot dal più famoso cartoonist
italiano, Bruno Bozzetto, sulla sicurezza stradale e i video-selfie di Diego Abatantuono, Cristiano Militello, Ficarra e Picone,
Pino Insegno, Piero Angela, Dario Ballantini, Margherita Hack, Paolo Hendel, Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, Michele Placido, Jerry Calà.
All’iniziativa hanno partecipato autorità e personaggi che rappresentano il giornalismo, l’arte, la cultura, lo spettacolo per un dibattito aperto sui motivi che stanno portando ad un modo di divertirsi attraverso l’uso di sostanze, alcoliche e non, con comportamenti e mode, spesso importate dall’estero, dalle conseguenze letali.
"La vita e il vero sballo: salute e alcol nei giovani" è stata realizzata dalla direzione generale di Careggi con la onlus Generazioni–Contatti ed il centro alcologico toscano per il progetto "Bevi con la testa".

Info: www.comune.fi.it

di Mario Santo Privitera