Home > Webzine > Fiorentina-Atalanta 3-2: vittoria al cardiopalma
venerdì 15 novembre 2019

Fiorentina-Atalanta 3-2: vittoria al cardiopalma

09-02-2015

La Fiorentina vince al Franchi per 3-2 la sfida contro l’Atalanta e riesce, seppur a fatica, a mantenere viva la corsa per la zona Europa. Il risultato è forse un po’ bugiardo visto il grande divario nella quantità di tiri in porta e occasioni da goal, ma i viola hanno certamente avuto il merito di riuscire a reagire alle difficoltà e alle carenze difensive con tenacia e impegno e sono stati ripagati con la vittoria in extremis, che fornisce una soddisfazione ancora più grande. Il tecnico gigliato Montella ha dovuto fare i conti con la stanchezza dei suoi dopo la gara in Coppa Italia contro la Roma e ha schierato Tatarusanu in porta, Savic, Tomovic e Basanta in difesa, Valero, Pasqual, Joaquin, Badelj e Fernandez a centrocampo, Gomez e Diamanti in attacco. Non disponibile Rodriguez per un lieve problema muscolare.

Il match comincia in salita, con Zappacosta che dopo cinque minuti porta in vantaggio i suoi su incertezza di Tatarusanu e Pasqual; passano quindici minuti e pareggia Basanta di testa su calcio d’angolo. Si va a riposo sulla’1-1 e il secondo tempo diventa un assedio alla porta bergamasca, finchè a dieci minuti dalla fine la Fiorentina passa in vantaggio: il nuovo acquisto Diamanti riceve palla in area, scarta due difensori e poi di sinistro batte il portiere avversario. Sembra finita ma i padroni di casa si chiudono e subiscono il pareggio di Boakye. quando ormai tutti si stavano rassegnando al pareggio beffa Pasqual risolve la situazione: calcio di punizione, Fernandez riceve palla e serve il capitano solo in mezzo all’area che insacca senza problemi per il 3-2 definitivo. Nella seconda frazione inoltre si assiste all’esordio in maglia viola di Salah, che si è messo in mostra con alcune incursioni interessanti.

Prima dell’attesissima sfida a Londra contro il Tottenham, i viola dovranno affrontare un ultimo impegno di campionato: la gara in trasferta contro il Sassuolo sabato 14 febbraio alle ore 18. Già all’andata gli emiliani avevano bloccato i gigliati sullo 0-0, a dimostrazione che non dovranno essere sottovalutati se la Fiorentina vorrà portare a casa i tre punti.

Matteo Fabiani