Home > Webzine > La marcia trionfale della Fiorentina si ferma a Roma. La Lazio umilia i viola 4-0
venerdì 15 novembre 2019

La marcia trionfale della Fiorentina si ferma a Roma. La Lazio umilia i viola 4-0

10-03-2015

“La partita con la Lazio è la più difficile di questo mini ciclo”. Vincenzo Montella aveva parlato così alla vigilia della gara dell'Olimpico. Mai parole furono più azzeccate. La marcia trionfale della Fiorentina si ferma contro la squadra di Stefano Pioli sotto i colpi di Biglia, Candreva e Klose (doppietta).

La fatica delle scorse partite si è fatta sentire tutta a Roma. E' stata una Fiorentina irriconoscibile, lontana parente di quella ammirata contro Tottenham in Europa League, Inter in campionato e Juventus in Coppa Italia. Il migliore in campo tra gli ospiti è stato Neto e questo testimonia la sterilità e le poche idee dei ragazzi di Vincenzo Montella che non perdevano dal match di Parma dello scorso 6 gennaio. Una sconfitta (4-0) pesante, pesantissima ma che poteva essere più ampia se nel primo tempo la Lazio fosse riuscita a realizzare le occasioni da gol create con Klose, Felipe Anderson e Biglia, autore dell'1-0, ma anche di un palo su fantastico tiro al volo dalla distanza.

Nei primi minuti della ripresa, la Fiorentina sembrava aver preso le misure ai capitolini. Già, sembrava perché il rigore di Candreva al 65' ha tagliato le gambe – già molli – di Pasqual & co. Dopo il raddoppio, i padroni di casa non hanno dovuto faticare poi più di tanto per trovare il tre e quattro a zero, entrambe le volte con Klose.

Doveva essere la sfida tra i due talenti Felipe Anderson e Mohamed Salah. Alzi la mano, però, chi ha visto l'egiziano. L'ex Chelsea è stato fuori dalla partita per tutti i novanta minuti. Non un scatto, non un tiro per lui. Una battuta d'arresto, tuttavia, ci può stare per un giocatore giovane (compirà 23 anni a giugno) che ha fatto le fortune della Fiorentina nelle ultime settimane. Continua a sorprendere, invece, il brasiliano bianconceleste. Non ha segnato, ma ha messo continuamente in difficoltà la difesa viola con le sue accelerazioni. Come quella che ha causato il rigore per un fallo di Tomovic.

La speranza è che la debacle dell'Olimpico sia solo un episodio e che non lasci strascichi nella testa dei giocatori. Sì, perché il tour de force non si ferma. Giovedì 12 marzo arriva la Roma al Franchi per l'andata degli ottavi di Europa League (calcio d'inizio alle 21).

Stefano Niccoli