Home > Webzine > Fiorentina, i rigori sbagliati e quella frase di Montella...
giovedì 22 ottobre 2020

Fiorentina, i rigori sbagliati e quella frase di Montella...

21-04-2015

Diamanti si aggiunge a Gonzalo Rodriguez, Gomez e Babacar e così la lista nera dei rigori sbagliati dalla Fiorentina si allunga a quattro, cosa che non accadeva dai tempi di Luca Toni, nel 2005-06.

Sbagliare dei penalty, come nel caso della formazione di Montella, purtroppo ci può stare, ma quello che deve far più riflettere i tifosi gigliati sono le parole pronunciate dall'aeroplanino in conferenza stampa dopo la sconfitta con il Verona. A precisa domanda “come mai tutti questi rigori sbagliati?”, il tecnico ha risposto in maniera chiara e netta, senza giri di parole: “Non si tratta di fortuna o sfortuna, ma di abilità”. Una dichiarazione breve, ma significativa perché Montella, implicitamente, è come se avesse mandato un messaggio del tipo “non abbiamo le giuste qualità per segnare i rigori”. Non certo un bel biglietto da visita, soprattutto a poche ore dalla sfida decisiva di Europa League contro la Dinamo Kiev, in cui i rigori potrebbero rappresentare un'opzione da non scartare vista la partita da dentro o fuori. Vien da chiedersi allora se in allenamento la Fiorentina si esercita a sufficienza e in maniera adeguata sulla massima punizione dagli undici metri. L'altra sensazione, anche se a questo punto della stagione si può chiamare certezza, è l'assenza di un rigorista titolare, altrimenti non si spiegherebbero i quattro tiratori diversi su altrettanti tentativi. E' vero, contro l'Hellas non potevano calciare Gonzalo, Gomez o Babacar in quanto assenti al momento della conclusione di Diamanti, ma l'impressione è che su questo tema ci sia poca chiarezza. La speranza è che questa arrivi da qui al termine dell'annata perché avere un battitore titolare, scelto con fiducia dall'allenatore e dai compagni, non è un dettaglio. Non può esserlo per la Fiorentina, da tre anni nei quartieri alti della classifica e aspirante big.

Stefano Niccoli