Home > Webzine > ''La prevenzione e la cura oggi'', conferenza con Massimo Recalcati a Palazzo Vecchio
lunedì 18 novembre 2019

''La prevenzione e la cura oggi'', conferenza con Massimo Recalcati a Palazzo Vecchio

20-05-2015

Mercoledì 20 Maggio si terrà la conferenza "La prevenzione e la cura oggi. Crisi educativa e disagio contemporaneo" di Massimo Recalcati, dalle ore 17.00 alle 19.00, al Salone de Dugento di Palazzo Vecchio.
L'inziativa si aprirà con i saluti dell'Assessore al Welfare e Sanità del Comune di Firenze Sara Funaro seguiti dagli interventi di Guido Guidoni (Psichiatra Responsabile UF Ser.T Nord Ovest ASF) e Zaira Conti (Presidente e fondatrice del Progetto Villa Lorenzi) coordinati dalla psicologa Claudia Tinti, Responsabile Jonas Firenze.

In occasione della conferenza, libera e gratuita, verrà presentata Jonas Firenze, l’associazione che nasce nel nostro territorio raccogliendo il lavoro che Jonas Onlus ha portato avanti dalla sua fondazione, ad opera dello psicoanalista Massimo Recalcati nel 2003, ad oggi, arrivando a contare 19 sedi in Italia.

Jonas Onlus si occupa della cura, della prevenzione e della ricerca scientifica dei cosiddetti Nuovi Sintomi del disagio contemporaneo: anoressie-bulimie, obesità, depressioni, attacchi di panico, dipendenze patologiche, fenomeni psicosomatici, disagio della famiglia, dell’infanzia e dell’adolescenza.
Uno dei principi etici su cui si fonda Jonas è rendere il costo della terapia accessibile a tutti. Per questo il costo delle sedute viene concordato in sede di colloquio tenendo conto delle possibilità di ciascuno.

Jonas estende la sua azione al campo sociale con attività di divulgazione, di formazione e di prevenzione sul territorio e in collaborazione con la rete delle istituzioni (scuole, ospedali, comunità terapeutiche,centri sociali,
associazioni culturali).

L’orientamento clinico di Jonas Onlus è psicoanalitico. Per questa ragione nei nostri Centri viene offerto uno spazio d’ascolto che assegna valore centrale alla parola della persona. Questo per permettere l’elaborazione delle cause
della sofferenza e la scoperta di altri modi per esprimere la singolarità di ognuno che non siano quelli patologici di cui si è già potuto sperimentare il fallimento.

Info: www.jonasonlus.it



di Mario Santo Privitera