Home > Webzine > Festa di Radio Toscana: sapori mugellesi e divertimento a favore dell'associazione Acisjf
venerdì 15 novembre 2019

Festa di Radio Toscana: sapori mugellesi e divertimento a favore dell'associazione Acisjf

05-06-2015
Gustose specialità toscane, divertimento e solidarietà: questa è la ricetta vincente della Festa di Radio Toscana che il prossimo giovedì 11 giugno invita tutti nell'area verde adiacente l’Obihall di Firenze ad una cena di beneficenza speciale a favore dell’associazione Acisjf - Protezione della Giovane di Firenze.

La serata, organizzata da Radio Toscana in collaborazione con l’assessorato al Welfare, farà parte della Festa del Mugello, dando così vita ad un binomio anche a tavola: durante la cena, infatti, si potranno gustare tortelli di patate mugellani, grigliate miste, oltre ad altre specialità regionali come il prosciutto crudo d.o.p. o il pecorino portato appositamente da Vetrina Toscana.
"Come facciamo spesso, abbiamo scelto un momento leggero e divertente per coniugare i temi che ci sono cari con la solidarietà - ha dichiarato Giacomo Guerrini, station manager di Radio Toscana - e ancora una volta siamo felici di poter collaborare con l’assessorato al Welfare di Palazzo Vecchio. Abbiamo già raccolto decine di migliaia di euro mettendo a tavola i nostri amici e facendo rete con una serie di realtà che ha deciso di accompagnarci lungo questo percorso".

La festa, infatti, non sarà solo l'occasione per una buona cena in compagnia dello staff di Radio Toscana, che animerà la serata giocando e scherzando con i partecipanti, ma per aiutare un'importante realtà del mondo associativo: "Dall'inizio del mio mandato ho preso a cuore questa iniziativa e non posso che ringraziare – ha sottolineato l’assessore al welfare Sara FunaroÈ una festa importante con un risultato altrettanto importante: il ricavato sarà devoluto in beneficenza ad un’associazione toscana, l’Acisjf: una realtà troppo poco conosciuta, ma che svolge in silenzio un lavoro fondamentale sul nostro territorio".

L'associazione Acisjf, nata nel 1897, si occupa del reinserimento nella società, nel mondo lavorativo e lavorativo di persone in cerca di aiuto: gestisce l’Help Center delle Politiche sociali delle Ferrovie dello Stato nella stazione di Santa Maria Novella rivolgendosi a chi è in difficoltà e fa della stazione il proprio punto di riferimento.
"Noi diamo gli strumenti per entrare nel mondo del lavoro con consapevolezza ed autonomia - ha affermato la presidente di Acisjf Adriana Grassi - per scoprire le potenzialità nascoste in queste persone ed affrontare un cammino insieme".
Il lavoro svolto dall'associazione, infatti, è orientato all’ascolto e consiste, soprattutto, in una "strategia dell’attenzione" nei confronti dell’altro per iniziare un percorso di integrazione verso l’autonomia: il tutto è volto a promuovere una realtà di sostegno immediato allontanando la persona dai rischi della stazione.

Come ricordato dall'assessore Funaro, l'Acisjf è sostenuta quasi interamente da lavoro volontario, raccolte fondi, donazioni e pochissimi fondi delle istituzioni: per questa ragione la Festa della Toscana si presenta come un'occasione importante per l'associazione, sia per farla maggiormente conoscere al pubblico che per sostenerla concretamente.
"Acisjf è sempre rimasta fuori dal coro per il tipo di lavoro svolto - ha dichiarato Adriani Grassi - dove tutto era assistenzialismo, noi facevamo altro, ma parlare di prevenzione, promozione e integrazione spesso cadeva nel vuoto. Questa festa è la nostra possibilità per essere più conosciuti e fare rete".

La cena ha un prezzo di 25 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini: per prenotare basta inviare una e-mail, indicando il proprio nome, il numero di posti richiesti e un contatto telefonico a festa@radiotoscana.it oppure telefonando allo 055/285030.

Per maggiori informazioni consultate il sito: www.radiotoscana.it

di Alessandra Toni