Home > Webzine > ''Il Pianeta Dinamico'': le sfide delle geoscienze in congresso all'Università di Firenze
sabato 26 novembre 2022

''Il Pianeta Dinamico'': le sfide delle geoscienze in congresso all'Università di Firenze

01-09-2015
Da martedì 1 a venerdì 4 settembre presso l'Università di Firenze si svolgerà il congresso "Il Pianeta Dinamico: sviluppi e prospettive a 100 anni da Wegener" che riunirà 450 studiosi italiani e stranieri per fare il punto della ricerca scientifica e tracciare le future sfide delle geoscienze.

Un secolo fa il geologo tedesco Alfred Wegener aveva elaborato la teoria sulla deriva dei continenti, rivoluzionando il modo di concepire il nostro pianeta: da allora le Geoscienze hanno fatto grandi passi avanti nella conoscenza del dinamismo terrestre, dai vulcani ai terremoti, dall’utilizzo delle risorse naturali ai rischi per l’ambiente e l’uomo.
Nelle ventuno sessioni scientifiche del convegno, che sarà aperto dai saluti del rettore dell'Ateneo fiorentino Alberto Tesi, del direttore del Dipartimento di Scienze della Terra Lorenzo Rook e del presidente dell’Associazione italiana di Vulcanologia Guido Giordano, saranno trattati molteplici temi, fra cui la mineralogia e l’evoluzione delle rocce, i geomateriali per l’ambiente e l’industria, le geoscienze e i beni culturali.

Saranno due gli appuntamenti aperti al pubblico.
Giovedì 3 settembre alle ore 15.30 presso l'Aula Magna dell’Università (piazza S. Marco, 4) è in programma il dibattito "Quale futuro per le Geoscienze italiane?": all’iniziativa, un momento di riflessione sulle iniziative legislative in itinere per il rilancio del settore, intervengono il vicepresidente dell’Ordine Nazionale dei Geologi, i presidenti delle società scientifiche delle Geoscienze e alcuni parlamentari.
Venerdì 4 settembre alle ore 18.00, sempre in Aula Magna, chiuderà il congresso lo spettacolo teatrale "Terra Cambia": protagonista Patrizio Roversi che con l’aiuto di quattro geo-attori ripercorrerà l’evoluzione della Terra da 4 miliardi e mezzo di anni fa alla civiltà dell’uomo, attraverso i grandi cambiamenti che hanno trasformato un pianeta coperto di magma in un mondo pieno di colori e profumi.

La manifestazione si svolge con il patrocinio dell'Università degli Studi di Firenze ed è organizzata congiuntamente dalla Società Italiana di Mineralogia e Petrologia, Società Geologica Italiana, Associazione Italiana di Vulcanologia e Società Geochimica Italiana.

Per maggiori info: www.unifi.it

AT