Home > Webzine > Firenze Convention Bureau si aggiudica il bando ''Destinazione Firenze''
giovedì 14 novembre 2019

Firenze Convention Bureau si aggiudica il bando ''Destinazione Firenze''

12-10-2015
È Firenze Convention & Visitors Bureau ad aggiudicarsi il bando pubblicato dal Comune per promuovere la "Destinazione Firenze".
Il progetto vincente si propone, in primis, di acquisire sempre più eventi e congressi, così da mantenere e rafforzare la posizione di rilievo che Firenze ha nell'ambito congressuale. Infatti, anche dal punto di vista economico questo tipo di turismo non va sottovalutato: come affermato dall'assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini, "il turista congressuale spende oltre 680 dollari al giorno in città, una cifra che da sola basta a far capire quanto sia importante per Firenze promuovere questo tipo di turismo".
In secondo luogo, Firenze Convention Bureau vuole impegnarsi a portare ancora più matrimoni nella nostra città, grazie alla mappatura degli spazi pubblici e privati idonei e dei fornitori locali. Come detto da Bettarini, si tratta di "un turismo con basso impatto ma forte indotto, fatto da gruppi di 30-50 persone che coinvolgono tantissime professionalità e con elevata propensione alla spesa".
Terzo obiettivo in scaletta è la candidatura sistematica ad eventi sportivi, in modo che, dopo la mappatura degli impianti a livello metropolitano e la realizzazione di indagini di mercato, si possa riuscire a valorizzare al meglio anche il turismo sportivo.
"Il turismo mordi e fuggi non ci interessa – ha affermato Nardella – Puntiamo ad attrarre visitatori che amino davvero la città, restino a Firenze almeno due notti, visitino i nostri musei e le nostre mostre cercando di conoscere la città. Lavorare su questo tipo di turismo significa puntare su nuovi obiettivi e promuovere Firenze come meta per i grandi eventi, il turismo sportivo, religioso e congressuale, anche grazie al progetto di sviluppo della Fortezza e dell’aeroporto".

L'ente si è aggiudicato un contributo di 280mila euro suddiviso su quattro annualità, come cofinanziamento fino al 50% della spesa complessiva delle attività programmate nell'ambito del progetto proposto. Inoltre l'Amministrazione ha messo a disposizione gratuitamente, per ospitare gli eventi di maggior rilievo, una delle sale monumentali di Palazzo Vecchio o altre sedi comunali analoghe per un massimo di cinque giorni all’anno.
"Firenze corre, ce lo dicono i numeri – ha concluso il sindaco di Firenze – Non ci manca niente, sta soltanto a noi giocare questa sfida nel migliore dei modi. Il bando è chiuso, e Firenze Convention Bureau è il nostro nuovo compagno di viaggio".

di Elettra Rizzotti