Home > Webzine > Premio Ennio Macconi: presentato il premio per giornalisti precari e disoccupati
martedì 27 ottobre 2020

Premio Ennio Macconi: presentato il premio per giornalisti precari e disoccupati

14-10-2015
È stata presentata in Palazzo Vecchio la terza edizione del Premio Ennio Macconi, il premio dedicato allo storico cronista de La Nazione scomparso prematuramente nel 2008 e riservato a giornalisti precari e disoccupati iscritti all'Ordine della Toscana.

"Il lavoro del giornalista è diverso dagli altri, è un operatore sociale e culturale che incide sulla trasformazione della realtà - ha dichiarato il sindaco Dario Nardella, sottolineando l'importanza di rivolgersi ai precari - I giovani hanno bisogno di maggiori stimoli, perché uscendo dalle scuole di formazione trovano spesso molti ostacoli: questa iniziativa va in controtendenza, li spinge ad avere fiducia nelle proprie capacità e a sfidarle, competendo con altri giovani colleghi".

Il tema scelto per questa edizione e attorno al quale dovranno confrontarsi i partecipanti è "Immigrazione, accoglienza e integrazione in Toscana. Storie e interviste": una scelta di stringente attualità e caro allo stesso Macconi, che Nardella ha voluto ricordare per il profondo senso etico, sia sul lavoro che nella vita privata. Lo storico cronica de La Nazione, infatti, non solo ha dimostrato passione e competenza nella professione, ma una spiccata sensibilità verso gli altri, recandosi ogni anno in Africa dove adottò tre bambini e si occupò di uno malato, fatto poi arrivare al Meyer assieme alla madre per curarsi.

Come ricordato anche dal sindaco, la tematica dell'immigrazione è complessa e delicata, stimola istinti e reazioni diverse: proprio per questo il ruolo del giornalismo, nella sua funzione formativa e non solo informativa, diventa ancor più significativo e incisivo. Un ruolo centrale in questa terza edizione, che si pone l'obiettivo sottolineato dal vicepresidente dell'Ordine della Toscana Michele Taddei: "abbandonare i numeri e far conoscere le storie dei migranti: la speranza è che gli articoli presentati riescano a raccontare l'evoluzione che stiamo vivendo, mettendo al centro le persone".

Per partecipare alla terza edizione del Premio Ennio Macconi, i giornalisti iscritti all'Ordine della Toscana dovranno presentare un solo articolo (nel caso in cui ne dovesse presentare più di uno sarà escluso automaticamente) che non superi le novanta righe e sia di nuova stesura, mai pubblicato prima. Il termine per la presentazione dei lavori è fissato entro e non oltre le ore 12.00 del 18 dicembre 2015, in occasione proprio della "Giornata mondiale del migrante".
Non saranno valutati i pezzi pervenuti dopo l'ora e la data prevista nel bando: i lavori dovranno essere inviati all'indirizzo mail premioenniomacconi2015@gmail.com

I premi saranno così suddivisi: 1° premio 3.000 euro; 2° premio 1.500 euro e 3° premio 1.000 euro. La giuria si riserva inoltre di attribuire tre menzioni speciali ad altrettanti giornalisti, ai quali verrà consegnata una borsa di studio di 500 euro ciascuno. La premiazione si terrà l'11 gennaio 2016 alle ore 16.30 nell'Auditorium de La Nazione.

Il Premio Ennio Macconi è indetto dall'Ordine dei giornalisti della Toscana, col patrocinio de La Nazione: ha il sostegno di Chianti Banca, del Rotary Club Firenze e del Rotary Club Firenze Ovest. 

Per maggiori info: www.odg.toscana.it

di Alessandra Toni