Home > Webzine > Carnevale di Viareggio 2016: programma, anticipazioni e novità della nuova edizione
giovedì 14 novembre 2019

Carnevale di Viareggio 2016: programma, anticipazioni e novità della nuova edizione

07-02-2016
Sfilate di monumentali carri allegorici, musica, feste, spettacoli pirotecnici, teatro e molto altro ancora: dal 7 febbraio al 5 marzo torna il Carnevale di Viareggio sui suoi viali a mare, con cinque grandi Corsi Mascherati che accenderanno una delle manifestazioni di maggior richiamo dell'intera Toscana e meta amatissima da tutte le età.

Forte di una storia lunga 143 anni, la nuova edizione del Carnevale viareggino è stata presentata nella sede della Presidenza della Regione Toscana dalla vicepresidente della Regione Monica Barni, dalla vicesindaco di Viareggio Rossella Martina e dal commissario della Fondazione Carnevale Stefano Pozzoli, tra i colori delle due maschere ufficiali Burlamacco e Ondina. Sarà il tradizionale triplice colpo di cannone sparato dal mare, domenica 7 febbraio alle 15.00, a dare ufficialmente inizio alla sfilata dei carri, alle prime gigantesche macchine di cartapesta che percorreranno i viali a mare per stupire i presenti e la giuria, la quale avrà il compito di decretare i vincitori al termine del Carnevale; si proseguirà poi per altre tre domeniche fino al Corso mascherato di chiusura che, dopo il successo della sperimentazione fatta lo scorso anno, verrà ripetuta di sera, a partire dalle 18.30. Non mancheranno anche gli spettacoli pirotecnici con ben tre appuntamenti: oltre al Corso di apertura e di chiusura, fuochi d'artificio anche per la sfilata in programma domenica 14 febbraio, San Valentino, in occasione del Corso mascherato degli Innamorati.

Come da tradizione, è la satira la grande protagonista dei carri realizzati dai sapienti Maestri costruttori viareggini, che vedranno così rappresentati i più importanti e discussi personaggi della politica, dello spettacolo o dello sport, oltre che i principali fatti d'attualità e tendenze dell'anno appena trascorso. Quest'edizione, lungo i viali a mare, vedremo sfilare in cartapesta personalità come Matteo Renzi e Matteo Salvini, Maria Elena Boschi e Laura Boldrini, Angela Merkel e Alexīs Tsipras, Barack Obama e Hillary Clinton; si parlerà di Expo, crisi in Grecia, tragedie di migranti nelle acque del Mediterraneo, famiglie di fatto, social network e selfie, vittime sul lavoro, e non mancheranno infine omaggi a Pier Paolo Pasolini e al recentemente scomparso Ettore Scola.

Ad ogni sfilata assistono circa 200.000 spettatori, ogni anno: un evento di assoluto richiamo che, come sottolineato dalla vicepresidente della Regione Barni,"ha una grande rilevanza economica e di immagine per tutto il territorio" e per questo motivo la Regione interviene anche quest'anno, con "la legge finanziaria 2016 che ha stanziato 1 milione di euro a favore del Carnevale". La rilevanza della manifestazione è stata poi confermata dalla vicesindaco Martina: "Il Carnevale rappresenta un momento fondamentale per l'economia di Viareggio, non solo per ciò che porta l'evento in sè, ma anche per la sua capacità di promuovere la città e l'intera Versilia al di là dei confini della Toscana". La vicesindaco ha poi sottolineato quello che è un valore fondamentale della manifestazione, da sempre: "il Carnevale è un momento di coesione sociale, i viareggini lo considerano un bene comune, che offre loro un'identità. E' un evento - ha aggiunto - in cui la comunità si ritrova e mi auguro che questo sia visibile anche a turisti e visitatori, perché possano andare oltre il primo sguardo, la prima impressione di sola spensieratezza, per cogliere l'affettuoso rispetto verso questa manifestazione".

Oltre alle sfilate dei carri allegorici, il programma di quest'anno presenta molti eventi collaterali, che vanno dalle tradizionali Feste Rionali Notturne ogni fine settimana, ad un'assoluta novità di questa edizione: il primo Simposio internazionale dal titolo "Dialogo tra culture - Carnevali nel mondo" che metterà a confronto tradizioni di Paesi diversi, per sottolineare come il Carnevale sia un significativo fenomeno culturale. Promosso da Fondazione Romualdo Del Bianco, Istituto Internazionale Life Beyond Tourism e dall'Università di Narino (Colombia), il simposio offrirà momenti di approfondimento e conoscenza in due diverse location: 3 e 4 febbraio a Firenze (Auditorium al Duomo), 5 e 6 febbraio a Viareggio. Nel corso della presentazione del programma, sono stati annunciati anche i vincitori dei due Premi assegnati dal Carnevale di Viareggio: il Burlamacco d'Oro, quest'anno assegnato al giornalista Giuseppe Cruciani conduttore de "La Zanzara" su Radio24 (tra i premiati degli scorsi anni anche Dario Fo, Roberto Benigni e Mario Monicelli), mentre il Premio Satira va all'irriverente e seguitissima redazione di Lercio.it, perché, come spiegato dal Commissario Pozzoli, "interpreta la satira come fenomeno collettivo, che è simile come logica a quella del Carnevale di Viareggio". Altra novità di questa edizione è la realizzazione di un francobollo, il secondo nella storia della manifestazione (il primo risale al suo centenario), volto a sottolineare la rilevanza dell'evento. Da segnalare inoltre la collaborazione con l'Istituto Europeo di Design di Firenze: a realizzare il manifesto ufficiale del Carnevale, infatti, è stata Anna Bulycheva, studentessa russa dello IED, vincitrice di un contest interno all'Istituto.

Confermata la diretta televisiva su RaiTre della sfilata che avrà luogo Martedì Grasso (martedì 9 febbraio); come sempre, infine, Viareggio accoglierà alcuni ospiti, come Miss Italia Agnese Sabatini che sarà presente alla sfilata inaugurale e alcuni atleti italiani che gareggeranno alle prossime olimpiadi di Rio de Janeiro.

Per maggiori informazioni sul programma: viareggio.ilcarnevale.com

di Alessandra Toni