Home > Webzine > Calcio Storico: Firenze celebra la ''Partita dell'Assedio'' in Piazza Santa Croce
lunedì 18 novembre 2019

Calcio Storico: Firenze celebra la ''Partita dell'Assedio'' in Piazza Santa Croce

17-02-2016
Bianchi contro Verdi, così come vuole la tradizione, scenderanno in campo in Piazza Santa Croce per ricordare una partita speciale, quella avvenuta il 17 febbraio 1530, giorno in cui, circondati da più di quattro mesi dagli eserciti congiunti dell’imperatore Carlo V e di papa Clemente VII, i fiorentini non rinunciarono alla loro antica tradizione, quella che voleva che in questo periodo, quello di Carnevale, si giocasse al Calcio Storico, un gioco antico, che secondo alcuni veniva praticato già dai legionari romani con il nome di Harpastum, per mantenersi in allenamento durante i lunghi mesi invernali.
In periodo di guerra, così, si rafforzò il morale dei cittadini e si derise il nemico allo stesso tempo.

L'evento è stato presentato il 15 febbraio nella Sala Macconi di Palazzo Vecchio dall'assessore allo sport Andrea Vannucci insieme al presidente dell'Associazione 50 minuti, che raggruppa le vecchie glorie del Calcio Storico Fiorentino, Uberto Bini e il direttore del Corteo Storico della Repubbblica Fiorentina Filippo Giovannelli.
La Partita dell'Assedio è stata in passato motivo di scherno, sfida e disprezzo della città contro l'aggressore e tutt'oggi, in questa riproposta, di orgoglio a dimostrazione dell' "unicità e specificità del popolo fiorentino" come ha dichiarato l'assessore Vannucci.

La partita rievocativa avrà inizio, mercoledì 17 febbraio, alle ore 13.30 con il raggruppamento del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, al completo di tutte le figure del torneo di giugno, e delle due squadre di Calcianti e a seguire la sfilata nei Costumi del 1530. Il percorso della parata partirà dal Palagio attraverso Porta Rossa, Piazza Signoria, Via della Ninna, Piazza del Grano, Via de' Neri, Borgo Santa Croce, fino a destinazione in Piazza Santa Croce dove i Calcianti, insieme al Corteo e, per la prima volta quest'anno, al pubblico saranno ricevuti nella Basilica da Padre Rettore Antonio Di Marcantonio per la benedizione.
Dopo la celebrazione e il ricordo della giornata fatidica e il rischieramento del Corteo ed esibizione dei Bandierai degli Uffizi, alle ore 16.00, i Calcianti daranno il via alla partita storica in Piazza Santa Croce che per l'occasione avrà una scenografia veritiera tra balle di fieno, pali in legno e sabbia per delimitare il campo del clacio fiorentino. Tra i presenti ci sarà il presidente del Calcio Storico Michele Pierguidi.
Conclusa la partita e premiata la squadra vincitrice, il Corteo Storico Fiorentino farà rientro al Palagio di Parte Guelfa seguendo lo stesso tragitto del percorso dell'andata.

Il Comune di Firenze rievoca così un evento di rilevante importanza per la storia del popolo fiorentino, in collaborazione, ormai da cinque anni, con l'Associazione 50 minuti, società affiliata Uisp, che a scopo di beneficienza venderà biglietti che permetteranno l'accesso alla tribuna in legno per un'offerta minima di 15€ e vin brulè agli spettatori con offerta libera in favore dell'ANT, la Fondazione Assistenza Nazionale Tumori Italia Onlus che si occupa dal 1978 di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e prevenzione gratuite.

Così, a cinque secoli di distanza, sarà possibile rievocare e rivivere la passione di questo particolare episodio e poter sperimentare un giorno di gloria fiorentina passata nel presente dei nostri giorni.

L'ingresso all'evento è gratuito.

Rebecca Ticci