Home > Webzine > I care about Florence: due giorni di cura e protezione dei palazzi storici dai vandalismi
lunedì 11 novembre 2019

I care about Florence: due giorni di cura e protezione dei palazzi storici dai vandalismi

10-03-2016

James Madison University (JMU), istituto americano fondato in Virginia e presente a Firenze già dal 1986, anche quest'anno si fa promotore di una serie di attività di ricerca e impegno attivo nella comunità locale, in collaborazione con Associazione Via Maggio, realtà fondata nel 2009 per salvaguardare e valorizzare l'identità culturale del quartiere di Santo Spirito.

In occasione del primo "Tuscan Anglo-American Festival in Florence", nato per celebrare i crescenti legami fra la cultura anglo-americana e toscana, le due realtà dell'Oltrarno, che dal 2014 lavorano in sinergia per promuovere la lotta al degrado nel quartiere attraverso azioni pratiche e progetti a sfondo didattico, hanno creato una due giorni di eventi, patrocinata dalla Regione Toscana, Comune di Firenze, UNESCO e Università degli Studi di Firenze, dal titolo "I care about Florence: teoria e pratica per la cura e la protezione dei Palazzi Storici dai vandalismi murali".
Le azioni proposte, un dibattito aperto e un'azione pratica, si nutrono delle precedenti collaborazioni che hanno visto JMU e Associazione Via Maggio in prima linea per la salvaguardia dell'identità storica del quartiere e della lotta al degrado, attraverso una metodologia propositiva fatta di campagne di pulizia dai vandalismi.

Ecco il programma della due giorni:

Giovedì 10 marzo dalle ore 15 alle ore 17 presso Palazzo Panciatichi-Auditorium della Regione Toscana (via Cavour, 4), si svolgerà un dibattito aperto sul problema dei vandalismi murali, con riferimento specifico alla situazione degli edifici storici e dell'area UNESCO della città.
Interverranno: Alessia Bettini (Assessore Ambiente), Andrea Vannucci (Assessore Politiche Giovanili), Fulvio Cervini (Docente di Storia dell'arte UNIFI), Carlo Francini (Responsabile UNESCO), Lucilla Saccà (Docente Storia dell'arte Contemporanea UNIFI), Simonetta Brandolini d'Adda (Friends of Florence), Olivia Turchi (Associazione via Maggio) insieme ai rappresentanti di Città Sicura, Angeli del Bello e altre personalità significative in materia.
Il dibattito sarà moderato da Caterina Paolucci, Coordinatrice Accademica e Vicedirettrice della James Madison University.

Venerdì 11 marzo, a partire dalle ore 16 fino alle 18, presso Piazza de' Frescobaldi, verrà invece messa in atto un'azione pratica di ripulitura dalle scritte e dai vandalismi murali dell'area di Santo Spirito, che coinvolgerà in maniera corale il territorio: abitanti e esercenti del quartiere, gli studenti americani e del Liceo Machiavelli Capponi, quelli dell'Università degli studi di Firenze, i volontari dell'Associazione Via Maggio e gli associati di Friends of Florence.
Tutti coloro che aderiranno all'iniziativa, lavoreranno sotto la supervisione di un tecnico specializzato, Tommaso Batignani, titolare della Ditta Batignani in via di Camaldoli, da più di quarant'anni impegnata nell'ambito del restauro e della decorazione, che collabora con lo studio di architettura Pirotecnico, che affiancherà l'Associazione a partire da questa iniziativa nelle azioni di volontariato urbano che verranno portate avanti sul territorio.

Info: www.viamaggio.blogspot.it 

PA