Home > Webzine > ''L'Amore in Gioco'', partita di calcio di beneficenza con la Nazionale Italiana Cantanti
giovedì 05 dicembre 2019

''L'Amore in Gioco'', partita di calcio di beneficenza con la Nazionale Italiana Cantanti

09-04-2016
Giocare a pallone fa bene alla salute e all’attività sessuale come dimostrato dalla ricerca coordinata dal dottor Nicola Mondaini utilizzando i dati raccolti su 15.000 calciatori dai 18 ai 20 anni. La prevenzione sarà il punto fermo della campagna che la Società Italiana di Andrologia (SIA)e il Comitato Regionale Toscano della LND organizzeranno da settembre in poi con centinaia di ragazzi delle scuole calcio di tutta la Toscana.
Due affermazioni forti lanciate durante la presentazione de “L'Amore in Gioco”  la prima delle tappe di questa campagna che il 9 aprile 2016, al Centro di Formazione Federale FIGC-LND delle Due Strade, vedrà scendere in campo alle ore 20.00 la Nazionale Italiana Cantanti contro una squadra di medici SIA e di campioni dello sport e dello spettacolo: da Antognoni e Di Chiara, da Pieraccioni a Conti con Prandelli in panchina. Uno show a tutto campo e fuori dal campo, per raccogliere fondi in favore di Cure2children e Trisomia21. Ma non solo: nell’occasione saranno mossi i primi passi  di un’opera di prevenzione che vedrà i medici della SIA a disposizione in un apposito spazio all’interno dello stadio delle Due Strade.
Sono anni che il CRT del calcio dilettanti e giovanile Figc ha tra i primi obiettivi la tutela della salute di chi va in campo” afferma Fabio Bresci - presidente del Comitato Regionale Toscana della LND e Vicepresidente del Settore Giovanile e Scolastico nazionale –durante la presentazione dell’evento nella sala stampa di Palazzo Vecchio.  Continua Bresci: “Sono anni che ci prepariamo a intervenire e interveniamo in caso di incidenti o malori sui campi di gioco. Ma ora, grazie alla Società Italiana di Andrologia (SIA),  faremo anche prevenzione, una prevenzione di cui beneficeranno gratuitamente centinaia e centinaia di giovani calciatori. E’ questo un ulteriore traguardo che il nostro Comitato raggiunge all’interno di un percorso che lo ha visto impegnato su più fronti. Quasi un decennio fa, grazie a un accordo con la Regione, abbiamo istruito dirigenti e tecnici con i corsi di primo soccorso. I nostri tesserati, i nostri volontari – in caso di incidenti in campo - si sono preparati per intervenire con i relativi strumenti – steccobende etc etc-  da noi forniti.
Poi, insieme alle Misericordie della Toscana, stiamo abilitando tecnici e dirigenti all’uso del defibrillatore, strumento che abbiamo messo gratuitamente a disposizione di nostre 300 società.  Ma non basta: stiamo formando, insieme al 118, i formatori dei formatori per l’abilitazione, ampliando in modo esponenziale la nostra capacità di intervento non solo sui campi di gioco ma anche su tutto il territorio.
Ora, con  questa sinergia con la Società Italiana di Andrologia, programmeremo e organizzeremo centinaia di visite andrologiche a cui potranno sottoporsi gratuitamente i ragazzi delle nostre società. E non a caso il primo passo di questo nuovo e importante percorso viene compiuto al Centro di Formazione Federale delle Due Strade, il primo Centro d’Italia che la Figc – LND ha realizzato per sviluppare il talento dei nostri giovani calciatori e calciatrici. Proprio in questo Centro, in occasione dell’evento “L’Amore in Gioco” , sarà allestito un gazebo informativo con all’interno medici SIA per dare informazioni sulla prevenzione."
Ancora una volta la Toscana del calcio dilettanti e giovanile, in via sperimentale, si rende protagonista di un progetto che sconfina dai campi di gioco, che pone al centro dell’attenzione il ragazzo non solo come calciatore ma come persona che deve crescere secondo i valori etici dello sport e in uno stato di salute sempre migliore”.

Per maggiori informazioni: www.partitanazionalecantanti.it