Home > Webzine > Flop viola in Friuli: Udinese batte Fiorentina 2 a 1
martedì 27 ottobre 2020

Flop viola in Friuli: Udinese batte Fiorentina 2 a 1

21-04-2016

Nemmeno il tempo di festeggiare la prima vittoria in due mesi, che la Fiorentina perde nuovamente la testa: nella trasferta di campionato a Udine la squadra gigliata cade sotto i colpi di Zapata e Thereau. Una prestazione deludente, quella dei ragazzi di Sousa, che pone fine ufficialmente all'obiettivo Champions League.

Questo turno infrasettimanale, l'ultimo del campionato arrivato alla giornata 34, capita forse in un momento sbagliato: i viola hanno appena ritrovato qualche certezza perduta con la vittoria contro il Sassuolo, ma domenica prossima c'è la Juve al Franchi. Sousa vuole quindi tutti i titolari al meglio per la grande sfida e decide di fare a meno, in partenza, di Astori, Borja, Ilicic e Kalinic. L'Udinese ha bisogno dei tre punti per staccarsi dalla zona calda e parte col piede sull'acceleratore; passano appena due minuti e il centravanti bianconero Zapata svetta in mezzo alla difesa ospite, beatamente immobile, per il colpo di testa dell'uno a zero. Il colpo a freddo non scuote la squadra viola, che trema ogni volta che i friulani puntano la rete di Tatarusanu per vie centrali. Al ventesimo minuto Tello prova a dare la scossa ai suoi, servendo ottimamente Alonso; il connazionale iberico viene abbattuto in area udinese, sembra rigore ma l'arbitro non fischia. Due minuti dopo la Fiorentina comunque pareggia, grazie a Zarate: il suo colpo di testa viene fermato con  una prodezza da Karnezis, l'argentino ribatte in rete di piede.
La rete del pareggio sembra finalmente lanciare gli ospiti, con lo stesso Zarate e Tello, in realtà è un fuoco di paglia prima delle due grandi occasioni dei bianconeri. Al trentottesimo Badu intercetta un pallone perso malamente da Tata e centra la traversa, con botta da fuori area. Poco prima dell'intervallo è invece Thereau a colpire il montante superiore dagli sviluppi di un calcio d'angolo.

Il secondo tempo inizia con i padroni di casa ben più decisi, rispetto agli ospiti, nella ricerca del goal. Dopo sette minuti Bernardeschi perde palla sulla trequarti, i bianconeri con due passaggi mettono Thereau in condizione di scaricare in rete il pallone del 2-1. Sousa è costretto a inserire Borja e Kalinic, mentre i friulani puntano sul contropiede e sulla fisicità del loro centravanti Zapata; al ventiduesimo il colombiano sciupa il match-point concludendo fuori porta. Entra pure Ilicic, l'unico che possa dare grattacapi agli avversari anche con calci da fermo; lo sloveno ci prova così, poco dopo la mezzora, senza trovare la porta. Con i risultati provenienti dagli altri campi le due contendenti non si dannano troppo per cambiare il punteggio, e un'Udinese ben più determinata riesce a conquistare i tre punti.

Finisce con una sconfitta che non muta la classifica viola, in termini di posizioni, ma che abbatte il morale. I pronostici per domenica, con la Juventus a un passo dallo scudetto, sono tutti a favore dei torinesi; ai gigliati spetta l'onere di tenere ancora aperto il campionato e, soprattutto, di cogliere un risultato che consolidi almeno la posizione in zona Europa League.

Leonardo Signoria