Home > Webzine > ''Social Crowdfunders'': Ente CRF lancia il progetto che forma giovani e sostiene il terzo settore
mercoledì 07 dicembre 2022

''Social Crowdfunders'': Ente CRF lancia il progetto che forma giovani e sostiene il terzo settore

10-05-2016
Formare giovani nel crowdfunding, per sostenere il loro ingresso nel mercato del lavoro e aiutare quelle associazioni no profit che vogliono migliorare il proprio impatto sul territorio, attraverso nuove idee e risorse: sono questi gli obiettivi di "Social Crowdfunders", il progetto pilota sviluppato e sostenuto da Ente Cassa di Risparmio di Firenze e da siamosolidali.it, il portale della Fondazione volto a supportare il settore no profit sul territorio regionale.

Un'iniziativa unica in Italia, "un'idea innovativa che ci sta molto a cuore" - come dichiarato dal direttore generale di Ente CR Firenze Gabriele Gori lanciando il progetto - Grazie al supporto degli altri attori coinvolti, è stata creata un'unità che al momento è pilota nella sola città metropolitana di Firenze, ma che ha l'ambizione di diventare permanente, di essere un modello anche per altre fondazioni bancarie in tutta Italia". Come sottolineato dal presidente Gori, quindi, Social Crowdfunders si basa su una forte sinergia con imprese di primo piano quali Guanxi (azienda partner di Google che aiuta le aziende nella trasformazione dei loro business), Impact Hub Firenze (che si occupa di innovazione sociale e funge da collegamento tra giovani e associazioni) e Eppela (prima piattaforma italiana di crowdfunding "reward based", ovvero basata sul sistema delle ricompense).

In cosa consiste il progetto di "Social Crowdfunders"?
Dal 10 al 27 maggio sono aperte due call: una rivolta a organizzazioni del terzo settore (con sede legale nella Città Metropolitana di Firenze) che vogliano realizzare una campagna di crowdfunding e una rivolta a giovani under 35 (sempre residenti nella Città Metropolitana). Tramite quest'ultimo bando saranno selezionati 12 giovani che svolgeranno un corso di formazione sul crowdfunding nel mese di giugno (12 incontri di 8 ore ciascuno) grazie alla collaborazione con Guanxi; al termine della formazione tutti i partecipanti riceveranno la certificazione in "Espert in Digital per il No Profit", ma i sei che avranno ottenuto il risultato migliore all'esame finale svolgeranno un tirocinio retribuito di sei mesi in altrettante associazioni, selezionate tramite bando. Il tirocinio inizierà nel mese di luglio e avrà l'obiettivo di progettare, realizzare e lanciare una campagna di crowdfunding su Eppela (nello specifico 4 mesi di progettazione e realizzazione e 40 giorni di presenza sulla piattaforma, con tempistiche differenti per ciascun progetto); durante il periodo di tirocinio i giovani saranno guidati costantemente da tutor specialisti di Impact Hub Firenze.

Social Crowdfunders si presenta, quindi, come "una grande opportunità - ha dichiarato il professor Alberto Giusti, presidente di Guanxi e docente alla scuola di Fundraising di Forlì - per aiutare i giovani e produrre al contempo un impatto sociale sul territorio. Si tratta di un caso unico in Italia". Entusiasmo espresso anche da Fabio Simonelli, CTO e partner di Eppela: "Siamo onorati di poter collaborare con interlocutori che hanno una visione così innovativa. Questo è un progetto all'avanguardia, mai visto nel nostro Paese - ha proseguito - perché mette insieme varie competenze con l'obiettivo di facilitare gli obiettivi delle associazioni. E il plus è che viene fatto attraverso i giovani". Giovani che diventeranno professionisti del crowdfunding, definito dal presidente dell'Ente CR Firenze come "nuova frontiera del fundraising del mondo no profit": parole confermate anche da Vieri Calogero, co fondatore e Presidente di Impact Hub Firenze il quale ha sottolineato come il crowdfunding sia "uno strumento perfetto per le associazioni, una tecnologia che può dare nuova vita a questi soggetti che vivono oggi una riduzione delle risorse sia pubbliche che private".

Per partecipare, i soggetti interessati dovranno inviare la propria candidatura ai seguenti link entro e non oltre il 27 maggiohttps://impacthubfirenze.typeform.com/to/qgxEDa per i giovani under 35 e https://impacthubfirenze.typeform.com/to/teQHaT per le associazioni.
I requisiti richiesti ai giovani soggetti interessati sono: essere under 35 neo-diplomati, neo-laureati o con qualifica professionale (titoli conseguiti entro e non oltre 12 mesi); in alternativa, essere under 35 inoccupato o disoccupato al momento dell'inizio del tirocinio. Inoltre i giovani richiedenti devono possedere i seguenti requisiti: residenza nella provincia di Firenze; esperienza lavorativa e/o formativa nell'ambito della comunicazione digitale; esperienze nell'ambito del terzo settore; buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Ulteriori fattori che costituiscono premialità ai fini della selezione sono: esperienze nel fundraising e nel crowdfunding; certificazione di primo e secondo livello Google Adwords. 
I requisiti richiesti alle associazioni interessate sono: avere sede legale nella provincia di Firenze; avere almeno un dipendente con contratto a tempo indeterminato; essere iscritta alla piattaforma Siamo Solidali (www.siamosolidali.it); aver prodotto un bilancio (o rendiconto economico) di almeno 20.000 euro in uno degli ultimi tre anni; essere costituita da almeno 3 anni.

Ente CR Firenze finanzierà il 50% di ciascun progetto con un contributo di 10.000 euro; per tutta la durata dell'iniziativa verrano creati contenuti video, fotografici e testuali riguardanti le attività svolte che verranno veicolati attraverso comunicati stampa, social media, web e newsletter dei soggetti coinvolti (hashtag ufficiale #SocialCrowdFunders).
Sia il corso di formazione che i tirocini formativi di orientamento e inserimento (full time di 500 euro lordi) sono finanziati da Siamo Solidali.

Per maggiori informazioni: socialcrowdfunders@gmail.com 

di Alessandra Toni